Ancora successi per i Medicei Under 18

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 18 febbraio

Under 18 Elite Area 3 – XIV giornata (V di ritorno)

Toscana Aeroporti I Medicei v Romagna RFC  26-5 (12-5)

Marcatori: p.t. 19′ m Mascalchi (5-0); 30′ m Dragoni tr Almansi (12-0); 35′ m Renzi (12-5); s.t. 2′ m Sestini tr Almansi (19-5); 18′ m Elegi tr Campolucci (26-5).

 

Toscana Aeroporti I Medicei: Almansi; Campolucci, Di Puccio, Battaglia, Izzo; Elegi, Biagini; Fissi, Michelagnoli, Mascalchi; Sestini, Dragoni; Cendali, Peduto, Sassi.

Entrati nella ripresa Ciampi, Querci, Tarchi, Metti L. Raimo, Sulli, Chiti R.

All. Sorrentino

Romagna RFC: Grassi; Vallicelli, Tauro, Giacometti, Prata; Martinelli, Strada P.; Gigante, Bertoni, Forlivesi; Piccirillo, Zecchini; Belletti, Renzi, Strada M..

Entrati nella ripresa: Paganelli, Mazzone, Salvatori, Spighi, Angeli, Maffi.

All. Ievolella

Arb. Sig. Angelucci

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 5; Romagna RFC 0

Confronto impegnativo per i ragazzi di Sorrentino che sul terreno di casa affrontano la rocciosa franchigia del Romagna. Come sempre fisici e ben organizzati, i romagnoli sembrano trovarsi a loro agio sul campo pesante per le abbondanti piogge del sabato.

I Medicei attaccano con buona intensità cercando di aggirare la difesa avversaria con giocate veloci ma le scelte operate dai gigliati non sembrano sempre adattarsi alle condizioni ambientali.

Finalmente al 19′ è Mascalchi a sbloccare il risultato al termine di un’azione di mischia.

Passano 10 minuti e nonostante il divario fisico la mischia medicea riesce ancora a violare l’area di meta avversaria con Dragoni, grazie ad un maul sospinto dal cuore oltre che dai muscoli.

Sull’ultima azione del primo tempo gli ospiti ripagano i Medicei con la stessa moneta ed al tallonatore dei galletti non resta che schiacciare in meta riportando i suoi a distanza di break.

La seconda frazione non potrebbe iniziare meglio per i gigliati, che vanno ancora a segno con Sestini.

I ragazzi del Romagna non ci stanno e mettono sotto pressione la difesa medicea, approfittando di una netta superiorità in mischia chiusa e da un’ottima organizzazione in touch.

A risolvere questo momento di difficoltà dei Medicei arriva però una magia di Elegi, che con uno splendido intercetto si invola dai propri ventidue per concludere la sua corsa con un tuffo in mezzo ai pali. È la meta del bonus per i Medicei e un colpo durissimo per il morale del Romagna, che nonostante l’ampio divario continua comunque fino all’ultimo a dar filo da torcere ai gigliati, onorando il gioco nel migliore dei modi.

Elleffe

Piombino campo G. Venturelli – domenica 18 febbraio 2018 

Under 18 Regionale XIV giornata (V di ritorno) 

Sporting Club Etruria Piombino v Toscana Aeroporti I Medicei  17-39 (5-24)

Marcatori: pt 7′ Raspanti (5-0); 14′ Scalise tr Cini(5-7); 21’ Di Miscio (5-12); 28′ Rizzello tr Cini (5-19); 34′ Cini nt (5-24); s.t. 42′ Lavista (10-24); 49′ Salama tr Sanità (17-24); 53′ Di Miscio (17-29); 64′ Bianchini (17-34); 35′ Rizzello (17-39).

Sporting Club Etruria Piombino: Sanità; Del Chiappa, Lavista Alberto, Rossi, Raspanti; Ricciardi, Romano; Lavista Alessandro,  Iacopini, Sarcina; Salama, Micunco; Giannellini, D’Orto, Giovannini.

Entrati nella ripresa, Gaveti, Arena, Pampana, Mazzei, Esercitato

All. Volpi

Toscana Aeroporti I Medicei: Scalise; Fialà, Cini, Di Miscio, Plenzick; Rizzello, Bacci; Boschi, Chiti, Rindi; Barlucchi, Touires; Casaretti, Bizzarri, Bianchini.

Entrati nella ripresa Cerofolini, Minucci, Laugaa, Metti T. , Archetti, Bianchi, Panerai V.

All. Falleri

Arb. Sig. Riccucci

Punti conquistati in classifica: Sporting Club Etruria Piombino 0, Toscana Aeroporti I Medicei 5

 

Si gioca la V di ritorno al Venturelli di Piombino; sotto un cielo plumbeo si incontrano il Rugby Club Etruria Piombino  e I Medicei. Il clima non promette nulla di buono ma il terreno di gioco ha retto bene le piogge notturne e alle 12:30 sprazzi di sole si affacciano sulla costa accompagnando il fischio d’inizio della partita.

Le due squadre si equivalgono, i ragazzi di casa partono bene con una meta dopo 7 minuti su azione dell’ala che posiziona angolato, meta non trasformata, 5-0. La ripartenza vede i fiorentini iniziare a giocare sui trequarti;  vincendo ruck e facendo girare la palla con l’inserimento dell’estremo Scalise riescono ad  andare in vantaggio al 14’ con meta dello stesso numero 15 trasformata da Cini, 5-7. L’ago della bilancia si sposta dalla parte dei gigliati: la tecnica e la velocità dei ragazzi del coach Falleri non perdona e al 21’, a seguito di una bella apertura dai 15 m, Di Miscio infila in meta angolata, 7-12. I gialloneri non riescono a trovare la quadra della partita, i biancoargentorossi giocano bene, tranquilli, con metodo, trovandosi e gestendo ogni situazione al meglio, tanto che al 28’ Rizzello, con un bello scatto, infila la terza meta medicea trasformata da Cini, 5-19.

Il primo tempo scivola verso la fine regalando al 34’ la meta di Cini dopo una bella azione dei trequarti, meta purtroppo non trasformata, e si va al riposo sul punteggio di 5-24.

Il secondo tempo inizia con una bella meta dei ragazzi di casa: al 42’ con un bel movimento la palla arriva all’ala che scatta fulminea bruciando la difesa e schiacciando angolato: meta non trasformata, 10-24. La squadra di casa, rinvigorita e aiutata da errori superficiali degli avversari, conquista terreno a seguito di una punizione a favore e riesce così a segnare la terza meta della partita al 49’, meta trasformata da posizione difficile, 17-24.

I ragazzi di Piombino si fanno sotto, i fiorentini sentono il fiato sul collo ma non perdono la concentrazione e riescono a continuare nel gioco che li aveva accompagnati per il tutto il primo tempo; gli inserimenti freschi dalla panchina danno velocità all’azione, guadagnando metri e sfruttando le ripartenze, fanno retrocedere gli avversari e al 53’ Di Miscio appoggia l’ovale in meta facendo tirare un sospiro di sollievo: meta non trasformata, 17-29.

Si capisce che ormai la partita è in mano a I Medicei che spaziano da ogni parte del campo, l’ Etruria ormai chiusa in difesa non riesce ad arginare gli attacchi gigliati, che vanno in meta altre due volte con Bianchini e Rizzello, risultato finale di 17-39.

Termina così una bella partita giocata da due squadre che si sono sfidate a viso aperto come nelle più belle tradizioni rugbistiche.

AM