Cadetti, bene l’ultimo test precampionato

Buona prova al triangolare di Prato, pronti per la prima di Serie B domenica prossima

Prato – Buona prova quella di domenica 24 per la Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti nel triangolare al Chersoni di Prato con i padroni di casa Cavalieri Union Prato Sesto e l’Academy Rugby Roma. Ultima occasione per coach Daniel Lo Valvo, coadiuvato dall’allenatore di mischia/giocatore Jacopo Fanelli e il preparatore Alejandro Rios, per provare i ragazzi nei propri reparti. Domenica prossima si giocherà per i punti sia in Serie B, dove giocheranno I Medicei Cadetti, trionfatori del campionato di Serie C dello scorso anno, e l’Academy Rugby Roma, mentre per i sesto-pratesi sarà Serie A, girone Sud.

Il Torneo si gioca su tempi unici di 40 minuti. Un abbondante acquazzone ha leggermente allentato il terreno, ma la temperatura è perfetta per regalare buon ritmo e spettacolo. La squadra di Lo Valvo-Fanelli-Rios ha mostrato qualità interessanti da utilizzare già da domenica prossima prima di campionato di Serie B. Il confronto con la pari categoria Academy Rugby Roma è stato abbastanza agevole. Più interessante quello con i cugini di Prato. Lo staff tecnico ha ancora una settimana per mettere a punto le ultime cose prima di cominciare questa nuova avventura.

LA CRONACA

Cavalieri Union Prato Sesto 17 – Academy Rugby Roma 0

Subito in campo i padroni di casa con gli ospiti del Rugby Roma. Partita abbastanza a senso unico, che non offre grandi emozioni. La CUPS è sicuramente ben attrezzata, nonostante dagli spalti notiamo che alcuni dei giocatori migliori restano in tuta lasciando immaginare che non prenderanno parte all’incontro o forse al torneo. 3 mete, di cui una trasformata il bottino della squadra di Pratichetti. I Pratesi ben sfruttano la loro migliore organizzazione in campo e fanno valere il peso della categoria maggiore che rappresentano.

Academy RugbyRoma  5 – Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti 21

Meta blitz sul calcio di inizio di Falleri che segue la palla va in pressione con tutta la squadra, la raccoglie e va in meta. 7 a 0 dopo la trasformazione. Pochi minuti e le mischie sono chiamate al primo confronto e quella fiorentina dimostra tutto il suo potenziale. I ragazzi dell’Academy sono costretti nella propria metà campo ma resistono bene liberando spesso in touche oltre i 22. Proprio da una di queste, I Medicei si organizzano in maul avanzante portano Biagini in meta. Siamo al 7′. Falleri trasforma.

La difesa fiorentina riesce a contenere bene, le iniziative dei romani, a centrocampo che raramente riescono ad essere pericolosi fino ad affacciarsi nei 22 dei gigliati.

Al 14’ da una ripartenza dei fiorentini si sviluppa un’azione che metro su metro li porta al limite dei 22 romani, da dove D’Andrea riesce a trovare un varco e schiacciare tra i pali. Falleri ribadisce trasformando tra i pali per il 21 a 0.  Reazione dell’Accademy ma difesa la squadra fiorentina è attenta e comunque sempre vincente in mischia. Dopo questa prima fase coach Lo Valvo comincia la girandola dei cambi che sono volanti e senza limiti. I romani mostrano di avere tanto orgoglio e lo mettono in mostra nell’ultima azione utile. Da una touche nei 22 de I Medicei, gli avanti dell’Academy si organizzano in maul che li porta fino alla meta per il 21 a 5. All’esultanza segue il fischio di fine partita.

Cavalieri Union Prato Sesto 5 – Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti 5

Padroni di casa a ranghi completi per l’ultimo incontro della manifestazione. Subito confronto in mischia per un in avanti. Il pack fiorentino in avanzamento mostra di reggere bene gli avversari e dà buon gioco ai trequarti medicei. Difesa pratese molto attenta, che riesce a fermare ogni occasione propizia per gli ospiti. Al 3′ tutto pare essere in favore dei fiorentini. Da una mischia dei pratesi la palla sfugge in favore dei fiorentini che liberano arrivando a giocare nei 22 avversari. Durante una trasmissione di palla l’ala dei Cavalieri intercetta e vola verso la meta opposta ma accade l’incredibile: mentre sta per appoggiare la palla a terra gli scivola dalle mani facendo avanti. L’arbitro non si accorge, i fiorentini fanno notare l’accaduto ma è proprio l’autore del fallo, dimostrando un notevole spirito sportivo, a segnalarlo all’arbitro, per cui si riparte dai 22.

Applausi al giocatore del Prato per la sua lealtà. Questo è il Rugby.

L’azione dei pratesi è sempre più insistente e spesso stazionano nei 22 fiorentini i quali liberano sempre con calci lunghi, talvolta in campo, talvolta in touche. A metà tempo da una mischia con introduzione di sesto-pratese, i padroni di casa conquistano la palla con un’uscita veloce nonostante la spinta del pack gigliato. La palla esce rapidamente dalla parte pratese e prosegue palla alla mano fino all’ala Torri che schiaccia in meta. Non trasformata. La reazione de I Medicei non produce una sostanziale conquista di terreno. Fase di stallo con la mischia fiorentina che nonostante i cambi rimane comunque dominante. Proprio da una di queste fasi di conquista che nasce la meta del pareggio segnata da Burattin. Meta non trasformata. I successivi attacchi e contrattacchi non cambiano il 5 a 5 finale.

Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti: Piccioli, Kapaj, Manigrasso, Fanelli, Santi, Chiostrini, Bartolini, Panerai, Biagini, Ferrami, Massimo, Michelagnoli, di Donna, Burattin, Ghelardi, Elegi, Gaito, Falleri, Nava, Petrangeli, D’Alesio, D’Andrea, Guariento, Cervellati, Calabresi, Marucelli, Ciaurro, Delle Piane, Cintelli, Magrini.

DICHIARAZIONI di coach Lo Valvo

Tra una settimana sarà serie B, un campionato che ci siamo conquistati meritatatamente, un campionato molto impegnativo.

Sì, siamo contenti di essere in serie B, un campionato impegnativo, con 7 promozioni, cui tante squadre ambiranno. Sarà sicuramente di livello.

Campionato di livello, che va affrontato nella giusta maniera: come vi siete preparati?

Ci stiamo preparando da circa un mese e mezzo. Abbiamo lavorato molto fisicamente ed anche tecnicamente. Vogliamo essere protagonisti del campionato., puntiamo ad essere tra i primi.

Quali sono le novità della tua squadra rispetto allo scorso anno? Ci sono inserimenti nuovi?

Abbiamo inserimenti di ragazzi che non parteciperanno all’Eccellenza, tre-quattro, e abbiamo due ragazzi che salgono dall’U18 nostra, de I Medicei. Abbiamo rinforzato la squadra con questi giocatori.

Che squadra immagini, quale gioco ti piacerebbe far esprimere alla tua squadra?

A me piace un gioco molto dinamico. Lo scorso anno abbiamo cominciato questo cambio. Ci siamo divertiti, ci ha dato delle soddisfazioni, quindi puntiamo a migliorarci ancora su questo tipo di gioco.

Come si esprimerà la collaborazione con la squadra di Presutti e Basson, la prima squadra?

C’è collaborazione. Se c’è bisogno di far fare minuti a chi rientra da un infortunio o ha giocato meno, siamo di aiuto. Quindi daremo la possibilità a tutti i giocatori di inserirsi con noi.

Quali sono gli obbiettivi tecnici di questa squadra?

Migliorarci tanto individualmente, per far meglio anche come squadra.

Appuntamento domenica 1 ottobre al Ruffino Stadium Mario Lodigiani ore 15,30 per Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti vs Livorno Rugby SSD prima di campionato in Serie B

Beppe D’Andrea – Jacopo Gramigni – Gianni Savia