Calvisano vince a Firenze, 11 a 24

I gigliati partono male, tentano la rimonta nel secondo tempo ma vengono arginati dai gialloneri

La meta di Giovanchelli – Ph. Donatella Bernini

Firenze – La Toscana Aeroporti I Medicei non ha retto l’impatto iniziale della corazzata Kawasaki Robot Calvisano, ha subito pesantemente nelle prime fasi di gioco e non ce l’ha fatta a recuperare nel secondo tempo. Questa la sintesi del match che ha visto prevalere gli uomini di Brunello sui gigliati e violare il Ruffino Stadium con un 11 a 24 che ha regalato il bottino pieno ai gialloneri bresciani. Il gioco ha visto lunghe fasi di schermaglia tattica con calci di spostamento e ripartenze sul gioco rotto.
Nel primo tempo gli ospiti hanno saputo imporre una costante pressione riuscendo ad uscire sempre positivi da queste fasi di confronto anche grazie al dominio imposto sulle fonti di gioco. I biancoargentorossi hanno cercato di contrapporre un’attenta azione difensiva e costruire nel gioco dinamico con Giovanchelli  e Minto in particolare a trascinare e dare ordine.
Al susseguirsi delle mete calvine i gigliati non hanno risposto con la stessa concretezza riuscendo solo a centrare due calci piazzati con Newton. Sotto di 11 punti è arrivata proprio dallo stesso Giovanchelli la meta su drive avanzante che è sembrata poter riaprire i giochi. Purtroppo un secondo giallo e la conseguente meta subita in rapida sequenza dai ragazzi di Presutti e Basson hanno tarpato le ali alla loro rimonta permettendo agli ospiti di riprendere il controllo della situazione ed arrivare a conclusione della gara con i meritati 5 punti per la classifica.
CRONACA
Buon inizio dei medicei, che forzano subito un turnover su maul. Al 7’ il pacchetto calvino ottiene un penalty che Pescetto, da buona posizione, non trasforma in punti. All’11’ anche la seconda mischia frutta agli ospiti un calcio che non trova il touch. Gli sviluppi favoriscono Calvisano, che apre il gioco sul fronte opposto fino a De Santis che vola in meta. La trasformazione, ancora Pescetto, è potente ma non precisa; al 12’ è 0-5. Continuano i problemi in mischia per I Medicei. I calvini non traggono vantaggi territoriali per l’imprecisione del gioco tattico al piede. Si gioca nella parte centrale del campo fino al 27’, quando un nuovo calcio concesso per fuorigioco dai fiorentini porta il gioco nei loro 22. Il maul avanza, poi crolla e l’arbitro accorda senza esitazioni la meta di punizione. Minto, ritenuto colpevole, riceve un giallo al primo fallo commesso. Con l’uomo in meno I Medicei continuano ad attaccare, sospinti dalle iniziative di un Grobler intraprendente e di Greeff, portando il gioco dentro i 22 gialloneri. I fiorentini però non riescono ad adeguarsi al metro arbitrale e nuovamente i calci riportano in attacco Calvisano. E ancora un drive da touch dà a Vunisa l’occasione di schiacciare. Pescetto sbaglia ancora, 0-17. I ragazzi di Presutti e Basson non perdono fiducia, vanno ad attaccare ed ottengono un calcio che Newton non fallisce, 3-17. Rientra Minto mentre inizia a piovere, con I Medicei in attacco. Con un nuovo touch rubato da Calvisano si chiude la prima frazione, che ha visto il dominio dei gialloneri nelle fasi statiche.
I Medicei iniziano il secondo tempo senza cambi, mentre c’è un cambio per Calvisano. I fiorentini sono tornati dagli spogliatoi molto determinati: tengono in mischia, vincono i touch e si portano nei 5 m ospiti. La difesa commette fallo; sul vantaggio i fiorentini tentano un calcio passaggio su Lubian, che non riesce a raggiungere l’ovale, e optano per un piazzato di Newton, che porta il punteggio sul 6-17. I Medicei sono trasformati. Spinto dai cambi in prima linea, il pacchetto mediceo controlla le mischie e decolla anche il gioco in touch, balbettante nel primo tempo. Gli ospiti sembrano alle corde e, su un nuovo attacco dei padroni di casa, al 51’, Van Zyl cerca di salvare la situazione commettendo un in avanti volontario sanzionato con un cartellino giallo. È proprio da un touch che I Medicei entrano in meta con Giovanchelli, che finalizza la spinta del maul biancoargentorosso. Broglia va a rilevare Giovanchelli ma, appena entrato, riceve a sua volta un giallo che ripristina la parità numerica. Da appena fuori i 22, Calvisano va per il bersaglio grosso. Il drive da touch fa strada ed è ancora Vunisa a portare il punteggio sull’11 a 24, paradossalmente nel momento migliore dei fiorentini. Si entra nell’ultimo quarto con I Medicei alla caccia del punto di bonus. Si gioca esclusivamente nel campo di Calvisano, spesso nei 22 ed anche nella zona rossa ma, in un modo o in un altro, i gialloneri riescono a salvarsi. Il finale è appassionante. Il livello dello scontro fisico è altissimo, ci si sfida a viso aperto. Siamo oltre l’ottantesimo ed il pacchetto fiorentino ruba una mischia fondamentale sui cinque metri dei calvini, che aspettavano solo l’uscita del pallone per calciare fuori e chiudere il match. I Medicei si gettano all’assalto della linea di meta ma vengono respinti, perdono il pallone ma lo riconquistano subito in mischia ordinata. È l’ultima speranza, I Medicei tentano ancora l’assalto ma stavolta la difesa giallonera si impossessa del pallone e chiude un match dai due volti. Ad un primo tempo di marca giallonera, i fiorentini rispondono con orgoglio e grinta, ristabilendo l’equilibrio in touch ed in mischia ma non riescono a colmare il solco che Calvisano aveva scavato nella prima parte di gara.
INTERVISTA A COACH PRESUTTI A FINE GARA di Stefano Bartoloni Pasquale Presutti, senza pallone non si gioca. Nel primo tempo foto di gioco zero.
Nel primo tempo abbiamo sofferto abbastanza, abbiamo visto pochi palloni e siamo stati messi veramente in difficoltà dal Calvisano. Nel secondo tempo abbiamo cercato di recuperare qualcosa, ma nel momento migliore abbiamo preso un giallo. Diciamo che siamo stati penalizzati con la meta tecnica e con il giallo. Giocare contro una squadra super attrezzata come il Calvisano 20 minuti con un uomo in meno diventa difficoltoso.
Tutte e due le volte la meta è stata accompagnata dal giallo…
È chiaro che con l’uomo in più loro riescono a fare le cose con più tranquillità. Diciamo che forse verso la fine della partita meritavamo qualcosa in più. Una segnatura nostra poteva concederci il punto di bonus che poteva anche starci.
Sì forse quello poteva essere il risultato più giusto… Per il primo tempo qualcosa da rivedere anche in touche… 
In touche, in mischia chiusa, sulle fasi statiche sono stati superiori… Si lavora, si continua a lavorare e vediamo.
Ci aspetta ancora una settimana impegnativa in preparazione delle Fiamme Oro 
Noi saremo in cerca di qualche altro bel risultato e di fare ancora qualche punto in più. È nelle nostre possibilità e noi dobbiamo provare a farlo.

Firenze, Ruffino Stadium “Mario Lodigiani” – domenica 3 febbraio TOP12, XIII giornata   
  
Toscana Aeroporti I Medicei v Kawasaki Robot Calvisano11 – 24 (3–17)
Marcatori: p.t.12’ m De Santis (0-5); 27’ m di punizione Calvisano (0-12); 34’ m Vunisa (0-17); 37’ cp Newton (3-17); s.t. 45’ cp Newton (6-17; 54’ m Giovanchelli (11-17); 60’ m Vunisa tr Pescetto (11-24);
Toscana Aeroporti I Medicei: Cornelli; Lubian (64’ Mattoccia), Rodwell, Cerioni (cap.) (53’ Lupini), McCann; Newton, Rorato (53’ Esteki); Greeff, Cosi (72’ Bottacci), Boccardo; Minto, Grobler; Battisti (43’ Montivero), Giovanchelli (57’ Broglia), De Marchi (43’ Schiavon).
All.
Presutti, Basson
Kawasaki Robot Calvisano:
Chiesa (cap.); Bruno, Panceyra, De Santis, Van Zyl; Pescetto, Casilio (60’ Semenzato); Vunisa, Zdrilich (55’ Casolari), Archetti (41’ Martani); Van Vuren, Cavalieri; Leso (66’ Luccardi), Manfredi (66’ Gavrilita), Fischetti (66’ Morelli).
all.Brunello
Arb.
Manuel Bottino (Roma)
AA1
Federico Boraso (RO), AA2Giorgio Sgardiolo (VE)
Quarto Uomo
: Marco Panin (RO)
Cartellini
: 27’ giallo a Minto (Toscana Aeroporti I Medicei); 51’ giallo a Van Zyl (Kawasaki Robot Calvisano); 59’ giallo a Broglia (Toscana Aeroporti I Medicei)

Calciatori: 
Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 2/3 ; Pescetto (Kawasaki Robot Calvisano) 1/4

Note: giornata piovosa, circa 12°. Campo in buone condizioni. Spettatori circa 800.
sPunti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 0; Kawasaki Robot Calvisano 5
Ruffino Man of the Match: Danilo Fischetti (Kawasaki Robot Calvisano)
Questi i risultati della XIII giornata:

FEMI-CZ Rovigo v Argos Petrarca Rugby 17-10 (4-1)
Fiamme Oro Rugby v Valorugby Emilia 33-35 (2-5)
Toscana Aeroporti I Medicei v Kawasaki Robot Calvisano 11-24 (0-5)
Rugby Viadana 1970 v S.S. Lazio Rugby 1927 27-16 (4-0)
Valsugana Rugby Padova v Mogliano Rugby 1969 26-13 (4-0)
Verona Rugby v Lafert San Donà 15-11 (4-1)

La classifica: FEMI-CZ Rovigo, Kawasaki Robot Calvisano e Valorugby Emilia 48; Argos Petrarca Rugby 45; Fiamme Oro Rugby 41; Toscana Aeroporti I Medicei 30; Mogliano Rugby 1969 26; Rugby Viadana 1970 25; Lafert San Donà 25; Valsugana Rugby Padova 18; Verona Rugby 17; S.S. Lazio Rugby 1927 15

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Stefano Bartoloni -Ph. Donatella Bernini