Con le Fiamme Oro è vittoria del cuore

La Toscana Aeroporti I Medicei centra il colpaccio al termine di una battaglia da ottanta minuti

Duccio Cosi – Foto Donatella Bernini

Firenze – Vittoria bella, sofferta e meritata quella conquistata dalla Toscana Aeroporti I Medicei a spese delle Fiamme Oro Rugby nel 14° turno di TOP12. Il punteggio finale di equilibrio, 27 a 21, è solo la chiusura di un confronto serrato tra le due squadre che ha visto gigliati e cremisi alternarsi nel vantaggio per ben sei volte fino alla meta risolutiva su drive di Cosi, nominato Ruffino man of the match per il gran lavoro in attacco e in difesa svolto per tutta la partita. Quest’ultimo sullo svantaggio del 20 a 21 sospinto dall’intera mischia ha realizzato, per il bonus offensivo e la vittoria, la quarta meta fiorentina dell’incontro facendo esplodere di gioia il Ruffino Stadium Mario Lodigiani.

Grazie ad entrambe le compagini si è potuto così godere di un match carico di emozioni dal primo all’ultimo minuto. I gigliati hanno porto il fianco con indisponibilità importanti dell’ultimo minuto, due cartellini gialli e qualche incertezza in difesa della quale la squadra della Polizia ha prontamente approfittato. Ma la risposta è stata di carattere e determinazione su tutti i reparti. A scardinare le linee difensive avversarie hanno avuto buon gioco i vari McCannRodwell e un Esteki sopra le righe protagonista in mediana con un Cornelli che ha saputo ben raccogliere il testimone di una pesante maglia numero 10 da Newton costretto in tribuna per problemi fisici.

Vincente è stato il sostegno arrivato in velocità sulle iniziative dei ball carrier che ha dato quella concretezza alla manovra biancoargentorossa che in passato a volte è mancata. Nei finalizzatori come MattocciaBroglia e Lupini si sono così trovate quelle figure necessarie a chiudere azioni bellissime che non meritavano altro che di concludersi in meta. Gli ultimi minuti di lotta a difesa del risultato hanno messo in luce ancora di più la coesione di questa squadra, le sue qualità difensive e il giusto approccio dei singoli per l’obiettivo comune. 

CRONACA
Al 2’, dopo un ping pong tattico, un calcio di D’Onofrio trova il touch dentro i 22 de I Medicei che, vinto il touch, subiscono il turnover sul maul. Vinta però la mischia, si libera al piede. Al 5’ Esteki guadagna 30 metri battendo velocemente un calcio. Sorpresi tutti, compresi i compagni, che si ricollegano con un istante di ritardo. La piattaforma d’attacco è buona ma le Fiamme si salvano. I Medicei restano in zona d’attacco con la difesa dei cremisi che riesce ancora a rubare il possesso. Si infortuna Pierini, costretto a lasciare il campo sostituito da Cemicetti. 13’: dopo 10 minuti con I Medicei in attacco, un calcetto di Buscema rimbalza proprio tra le mani di Vaccari che deve solo accelerare per segnare. Buscema trasforma, è 0-7. Le Fiamme Oro alzano il ritmo, un break di D’Onofrio arriva ai 22 m fiorentini. La difesa recupera ma commette fallo, penaltouch rubato da Cosi e Cornelli rimanda indietro gli ospiti. È ancora il piede di Cornelli a portare avanti I Medicei. Dal touch il pallone arriva a Cornelli, che lancia stretto Rodwell. Bell’affondo, palla a Cerioni che fissa la difesa e lancia Mattoccia per la meta. Non riesce la trasformazione, 5-7. 26’; giallo a McCann. Trattenuto molto alto in un raggruppamento, si libera in modo considerato irregolare dal giudice di linea. Grande lavoro della difesa medicea in inferiorità. Prima ruba 20 metri di campo, poi costringe al tenuto i romani. 32: grandissimo break, ancora di Rodwell. Fermato ad un soffio dalla linea, Esteki è prontissimo a lanciare Broglia. Da posizione defilata, Cornelli centra il palo. 34’: Ingenuità difensiva per I Medicei, Marinaro segna ai pali. Con la trasformazione di Buscema è 10-14. 40’: I Medicei di nuovo in meta, stavolta con Lupini. Un profondo break dell’appena rientrato McCann mette in crisi la difesa, solo un riciclo imperfetto nega la meta. Ma è questione di secondi: vinto il touch, il gioco si apre veloce fino a Lupini, che vola vicino ai pali. Cornelli aggiunge gli extra, è 17-14 mentre il tempo finisce. Peccato per chi non è venuto al Ruffino Stadium oggi. È davvero un bello spettacolo: un XV fiorentino in spolvero affronta un sempre pericoloso team cremisi.

Si riparte senza cambi. Al 41’ Cemicetti riceve un giallo per placcaggio considerato irregolare, saranno ancora 10’ di inferiorità per i fiorentini. I Medicei hanno una bella grinta, si riportano in attacco e vanno vicini a segnare con Mattoccia, fermato in extremis. Dal ruck Minto arriva ad una spanna dalla linea di meta, poi il gioco viene aperto e i romani si salvano in fallo. In inferiorità si opta per segnare, Cornelli piazza per il 20-14. Siamo al 45’, I Medicei restano in attacco, è ottima la gestione dell’inferiorità dei fiorentini, ma è un tenuto a fermarli. Il match è vivo, le squadre non lesinano energie ed i cambi di fronte sono frequenti. I Medicei costruiscono gioco ma sono a volte imprecisi ed i romani ne approfittano per tentare di ribaltare il match. In una di queste sortite è Bacchetti a segnare dopo un cambio del fronte d’attacco. Il romano va a segnare alla bandierina. Bravo Buscema a cogliere i pali per riportare avanti nel punteggio i suoi. Siamo al 60’ ed I Medicei non accusano il colpo. Entra Giovanchelli a rilevare Broglia, seguito pochi minuti dopo da Battisti per Montivero. I Medicei continuano ad attaccare, anzi salgono di ritmo e costringono la difesa cremisi ad arretrare ed a salvarsi irregolarmente. Nel giro di due minuti il sig. Trentin pesca due cremisi in falli che vengono sanzionati con il cartellino giallo, prima a Kudin e poi a Bianchi. Il secondo fallo viene sfruttato per un touch ai 5 metri delle Fiamme Oro. Benissimo il touch, che da origine ad un maul inarrestabile, finalizzato da Cosi. Basson non trema e centra i pali per l’ennesimo contro sorpasso. La trasformazione obbliga gli ospiti a dover segnare e a trasformare una meta per vincere. Gli ultimi minuti sembrano interminabili, i romani riescono ad avere un touch sui 5 m fiorentini ma la difesa non cede, avanza, mette pressione e costringe a cedere il possesso. Si chiude così un match appassionante che ha visto Cosi premiato meritatamente come Ruffino Man of the Match ma è doveroso riconoscere i meriti di tutto il gruppo in una vittoria corale e prestigiosa come questa.

INTERVISTA A COACH PRESUTTI A FINE GARA di Stefano Bartoloni

Pasquale Presutti, una vittoria voluta che all’ultimo minuto non ci siamo lasciati scappare.
Sì diciamo che siamo stati bravi ma anche fortunati perché negli ultimi 10 minuti le Fiamme Oro sono rimaste in 14 e poi in 13. C’è da dire che due gialli li abbiamo avuti anche noi. Con questo non voglio togliere meriti alla mia squadra però è una realtà dei fatti. Noi siamo stati bravi ad arginarli soprattutto negli ultimi 2/3 minuti quando l’assenza dei due giocatori È stata poco visibile in un gioco molto stretto, molto chiuso e noi siamo stati bravi a non concedere loro spazi e calci di punizione. Poi siamo stati anche bravi a fare quattro mete. Forse questo non l’abbiamo messa in risalto, ma oltre alla vittoria sono arrivati anche cinque punti.


Questa squadra era accusata di essere forte in difesa ma sterile in attacco oggi invece abbiamo dimostrato il contrario
Io non dico che siamo forti da una parte e deboli da un’altra. Dico quello che ho detto dall’inizio dell’anno. Questa squadra non ha avuto la fortuna necessaria.


Oggi abbiamo visto l’approccio giusto… 
I nostri avversari hanno fatto una buona partita ma che noi ci siamo comportati bene. Abbiamo realizzato delle mete di buona fattura abbiamo giocato molto bene con le linee arretrate e nonostante qualche svarione in touche nel primo tempo poi abbiamo lottato su tutti i palloni… Insomma non si vince facilmente con squadre come le Fiamme Oro


E sul 20 a 21 potevamo avere anche un calo di tensione invece abbiamo continuato ad attaccare… 
È vero questo vuol dire che abbiamo tutte le cosine giuste e che quando stiamo attenti siamo bravini e diciamo che questi cinque punti ci portano anche ad un punteggio in classifica abbastanza tranquillo.

Firenze, Ruffino Stadium “Mario Lodigiani” – domenica 10 febbraio

TOP12, XIV giornata

Toscana Aeroporti I Medicei v Fiamme Oro Rugby   27 – 21 (17–14)

Marcatori: p.t. 11’ m Vaccari tr Buscema (0-7); 22’ m Mattoccia (5-7); 32’ m Broglia (10-7); 34’ m Marinaro tr Buscema (10-14); 40’ m Lupini tr Cornelli (17-14); s.t. 44’ cp Cornelli (20-14); 59’ m Bacchetti tr Buscema (20-21); 77’ m Cosi tr Basson (27-21);

Toscana Aeroporti I Medicei: Cerioni (cap.) (65’ Basson), McCann, Rodwell, Lupini, Mattoccia; Cornelli, Esteki; Greeff,  Boccardo, Cosi; Pierini (11’ Cemicetti), Minto; Montivero (69’ Battisti), Broglia (61’ Giovanchelli), Schiavon.All. Presutti, Basson, Minto

Fiamme Oro Rugby: Biondelli; D’Onofrio G., Vaccari, Gabbianelli, Bacchetti; Buscema (60’ Cornelli), Marinaro; De Marchi (54’ Caffini), Cristiano (cap.), Bianchi; McCarthy, Fragnito (58’ D’Onofrio); Iacob (61’ Vannozzi), Moriconi (54’ Kudin), ZagoAll. Guidi

Arb. Trentin (Lecco)

AA1 Bertelli (Brescia), AA2 Imbrìaco (Bologna)

Quarto Uomo: Borracetti (Forlì)

Cartellini: 25’ giallo a McCann (Toscana Aeroporti I Medicei); 41’ giallo a Cemicetti (Toscana Aeroporti I Medicei); 75’ giallo a Kudin (Fiamme Oro Rugby); 76’ giallo a Bianchi (Fiamme Oro Rugby)


Calciatori: Cornelli (Toscana Aeroporti I Medicei) 2/4; Buscema (Fiamme Oro Rugby) 3/3; Basson 1/1Note: nuvoloso, circa 16°. Campo in buone condizioni. Spettatori circa 800.

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 5; Fiamme Oro Rugby 1 

Ruffino Man of the Match: Duccio Cosi (Toscana Aeroporti I Medicei)

TOP12 – XIV giornata
Toscana Aeroporti I Medicei v Fiamme Oro Rugby 27-21 (5-1)
ValoRugby Emilia v Valsugana Rugby Padova 38-7 (5-0)
Mogliano Rugby 1969 v Femi-CZ Rovigo 17-25 (0-5)
Argos Petrarca Padova v Rugby Viadana 1970 17-6 (4-0)
Lazio Rugby 1927 v Verona Rugby 31-35 (2-5)
Kawasaki Robot Calvisano v Lafert San Donà 62-14 (5-0)

Classifica: Kawasaki Robot Calvisano, Femi-CZ Rovigo e ValoRugby Emilia punti 53; Argos Petrarca Padova 49; Fiamme Oro Roma 42; Toscana Aeroporti I Medicei 35; Mogliano Rugby 1969 26; Rugby Viadana 1970 e Lafert San Donà 25; Verona Rugby 21; Valsugana Rugby Padova 18; Lazio Rugby 1927 17

Prossimo turno – XV giornata
16.02 – ore 15.00
Fiamme Oro v Kawasaki Robot Calvisano
17.02 – ore 15.00
Lafert San Donà v Lazio Rugby 1927
Verona Rugby v Argos Petrarca Padova
Rugby Viadana 1970 v Mogliano Rugby 1969
Femi-CZ Rovigo v ValoRugby Emilia
Valsugana Rugby Padova v Toscana Aeroporti I Medicei

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Stefano Bartoloni