Dan Newton lascia la maglia gigliata

Dopo 80 presenze e 765 punti con I Medicei è arrivato il momento del cambiamento per il cecchino gallese.
L’annuncio di Newton segue quello del N°8 Greef diramato alla stampa nei giorni scorsi

Foto Donatella Bernini

Firenze – «Voglio dire grazie a tutte le persone coinvolte ne I Medicei e nel Firenze Rugby 1931. Ci sono da dire tanti nomi, dai giocatori e allo staff fino ai tifosi e tutti i volontari che aiutano nel club. Dopo quattro anni penso che per me il tempo per una nuova sfida è arrivato. È triste com’è finita la stagione, però dopo quattro anni ci sono tanti tanti bei ricordi dentro e anche fuori dal campo, specialmente del mio primo anno qua in serie A quando abbiamo vinto il campionato. Firenze rimarrà sempre con me, una bella città con grandi persone che posso chiamare miei amici. Spero di vedervi presto, in bocca al lupo per il futuro e grazie. Iechyd da.»

Con queste parole in un videomessaggio il mediano di apertura gallese della Toscana Aeroporti I Medicei Daniel Newton ha voluto salutare quello che è stato il suo club degli ultimi quattro anni prima che sia comunicata nei prossimi giorni la sua nuova destinazione. Grandi emozioni e traguardi mai raggiunti per il rugby fiorentino hanno contraddistinto il suo periodo in maglia gigliata come la storica promozione in serie A e il sesto posto nella massima serie nazionale, il TOP12. Anche se arrivato a Firenze già con grandi referenze ha saputo dimostrare concretamente sul campo il suo valore morale e la sua professionalità. Con 80 presenze e 765 punti segnati il cecchino gallese lascia un segno importante nella storia del nostro club e a lui vanno i migliori auguri per il suo proseguimento di carriera. Grazie Dan.

Gli auguri si estendono anche al N°8 sudafricano Carel Greef che dalla prossima stagione lascerà il club gigliato per andare a vestire la maglia del FEMI-CZ Rovigo come già pubblicato dagli organi di stampa nei giorni scorsi. Anche Greef è sicuramente stato una delle colonne della squadra guidata da Presutti e Basson e lascia Firenze dopo tre stagioni con all’attivo 52 presenze e 75 punti in maglia biancoargentorossa.

Jacopo Gramigni