I Medicei avanti tutta

Vittoria pesante con la Ottopagine Benevento

Serie C: i cadetti continuano dritti verso la finale promozione

Firenze – La Toscana Aeroporti I Medicei vince con grande margine contro la Ottopagine Benevento. Il 68 a 7 finale e l’assegnazione del premio Ruffino man of the match e Placcatore del match all’intera squadra la dice lunga sull’andamento degli 80 minuti di entusiasmo e festa che i gigliati hanno regalato agli oltre 1000 spettatori presenti sugli spalti del Ruffino Stadium Mario Lodigiani. Come rimarcato dal tecnico Presutti la partenza, caratterizzata da troppa confidenza e voglia di far bene, ha visto rendere inefficaci molte iniziative. Il migliore approccio del secondo tempo ha reso la squadra più concreta.

Bene tutti, dai titolari ai sostituti. Il percorso di avvicinamento ai play off continua e l’entusiasmo sale. Come dimostrato da questo match, più avanti andrà la squadra e più importante sarà mantenere i piedi saldamente ancorati a terra per non concedere facili vantaggi alle avversarie. Per il prossimo turno si attende anche l’esito dello scontro diretto tra le inseguitrici – L’Aquila e Pro Recco – per delineare meglio questo finale della regular season.

Oltre alla vittoria sul campo, bella vittoria gigliata sul fronte benefico. Il supporto alle associazioni onlus presenti allo stadio, Un petalo per MargheritaAIGEM Associazione Italiana Genetica Medica, sono andati secondo le più rosee aspettative e la Società si appresta ad effettuare i versamenti delle donazioni ricevute

LA CRONACA

Partono subito forte I Medicei, che cercano ripetutamente di sfondare la linea beneventana, senza raccogliere frutti per qualche errore di handling. La reazione sannita è smontata da un furto mediceo in touch. I padroni di casa non tolgono il piede dall’acceleratore e costringono Benevento ad un salvataggio estremo ma irregolare e Altieri riceve l’ordine di marcia dall’arbitro. Il pack mediceo aumenta i giri e dopo una mischia vinta in sicurezza, è Boccardo a schiacciare. Newton trasforma per il 7-0 al 9’. I Benevento sembra scosso ed I Medicei non mollano la presa. Sono ancora delle sbavature nella manualità che impediscono di concretizzare. Un fallo in attacco dei biancoargentorossi risolve il problema ma il triangolo allargato mediceo riporta al piede il gioco in campo avversario. Fanno tutto bene, I Medicei, meno l’ultimo passaggio e ancora non si raccolgono frutti dal gioco brillante. Siamo al 20’ ed il gioco staziona in campo beneventano. La pressione dei fiorentini permette di riconquistare palloni. Da uno di questi sembra nascere il raddoppio ma ancora una volta manca l’ultimo passaggio, stavolta per un in avanti. È solo questione di secondi: vinta la mischia, è Bottacci a volare in meta. Newton aggiunge gli extra per il 14 a 0 (23’). I Medicei mantengono saldamente il timone del gioco. Occorre attendere la mezz’ora per vedere Benevento riportarsi in attacco e mettere in mostra la dote che è un po’ mancata ai Medicei, la pazienza. Sono sette minuti di attacchi vicino al pacchetto ma la difesa medicea controlla senza concedere. Recuperato il passaggio, Newton riporta al piede il gioco sui 22 biancocelesti con un calcio di oltre 60 metri. Boccardo mette la ciliegina, rubando il touch. La palla viaggia per tutto il campo e Rios lancia Cerioni in meta. Newton non perdona, al 40’ si va sul 21 a 0.

Nemmeno il tempo di rimettersi a sedere che i Medicei segnano la meta del bonus, con Logi bravo a sfruttare un break potente di D’Andrea appena entrato. Copione che si ripete dopo appena quattro minuti: due break profondi lanciano Boccardo in meta. Newton è implacabile, Benevento è alle corde: prima un rosso a Petrone per proteste, poi Giangragorio per un placcaggio pericoloso lasciano la squadra in 13. I Medicei dilagano, è Rodwell a varcare i pali per il 42 a 0 con la puntuale trasformazione di Newton. Poi è il turno di D’Andrea, che finalizza un’azione che vede il tocco di tutta la linea d’attacco. Poi, è un lungo monologo mediceo: vanno a segno ancora Cerioni, Lubian e nuovamente Logi. Da segnalare la bella meta di Treweek per i colori di Benevento, al termine di un contrattacco partito dai propri 22,  che premia il lavoro di tutta la squadtra.

Intervista di Stefano Bartoloni al DoR Pasquale Presutti.

Una bella prestazione de I Medicei. Quali sono le pecche che trovi nella partita di oggi?

Non è questione di pecche, ogni partita va affrontata nella maniera giusta. Nei primi venti-trenta minuti mi sono un po’ arrabbiato perché ho visto troppa sufficienza, troppi palloni persi, poi abbiamo messo a posto le cose. Nel secondo tempo c’è stata più attenzione. È importante che giochino e si divertano ma non si possono perdere palloni per troppa leggerezza, mi crea un po’ uno scombussolamento mentale.

Ne abbiamo parlato anche con Furia, forse un po’ troppa frenesia nella prima mezz’ora, poi nel secondo tempo dopo la quarta meta tutto è andato in discesa e hanno dato l’impressione di divertirsi. Penso che la cosa più positiva per il pubblico ed anche per te sia stato vedere che anche i subentrati hanno dato un loro apporto veramente notevole e fino all’ultimo minuto hanno giocato con un grande impegno ed una grande voglia.

Sì, è dall’inizio dell’anno che ripeto che questo è un gruppo valido. Stiamo migliorando strada facendo, c’è volontà di lavorare… Non ci sono partite facili, penso che oggi più che leggerezza, qualcuno abbia pensato che fosse una cosa facile. Poi, alla fine le cose diventano facili ma la strada da imboccare all’inizio è quella di prendere tutto con la massima attenzione.

A questo proposito bisogna cercare di non far sembrare facile la prossima partita con il fanalino di coda.

C’è una legge dei grandi numeri che non possiamo sfatare noi! Dobbiamo stare attenti e pensare che, forse, alla fin non basteranno nemmeno 5 punti oggi e 5 a Roma. Dobbiamo battere il Recco, per cui non possiamo perdere punti per strada per ‘errori di gioventù’ o leggerezza.

Ora una pausa che ci permetterà forse di recuperare qualcuno degli infortunati e di andare ad affrontare la fase finale con maggior serenità.

Mi viene da ridere, perché ne recuperiamo uno e ne perdiamo due… Per questo evito di dire recupero. Comunque, il gruppo c’è, la qualità c’è e la voglia di fare pure e speriamo di essere un po’ fortunati.

Firenze, Ruffino Stadium “Mario Lodigiani” – domenica 9 aprile 2017

Toscana Aeroporti I Medicei v Benevento Rugby 68-7 (21-0)

Marcatori: p.t.  9’ Boccardo (I Medicei), tr. Newton 7-0, 23’ m Bottacci (I Medicei), tr. Newton, 40’ m Cerioni (I Medicei), tr Newton 21-0; s.t. 1’ st m Logi (I Medicei), tr Newton 28-0, 5’ st m Boccardo (I Medicei), tr Newton 35-0, 9’ m Rodwell (I Medicei), tr Newton 42-0 , 13’ m D’Andrea (I Medicei), tr Taddei 49-0, 22’ st m Treweek (Benevento, tr Treweek, 49-7, 31’ m Cerioni (I Medicei), tr Taddei 56-7, 35’ m Lubian (I Medicei), tr Taddei 63-7, 37’ m Logi (I Medicei), nt 68-7.

 

Toscana Aeroporti I Medicei: Cerioni, Lubian, Rodwell, Rios, Morsellino (35’ Logi), Newton (10’ st Taddei), Apperley, Bottacci, Boccardo, Meyer, Ippolito (v) (10’ st Di Donna), Savia, Battisti (5’ st Zileri), Fanelli (c) (5’ st Broglia), Furia (5’ st Casini). A disposizione: 19 Maran.

All. Presutti, Martin

Benevento Rugby: 15 Botticella, 14 Petrone (c), 13 Caputo, 12 Altieri, 11 Cioffi, 10 Treweek, 9 Caporaso, 8 Moylan, 7 Giangregorio, 6 Russo, 5 Aiello (15’ st Pascucci), 4 Valente (15’ st Izzo, 35’ st Melillo), 24 Asfaldo (20’ st Passariello), 1 Bosco (v), 25 Santosuosso. A disposizione: 2 Attanasio, 21 Tretola, 23 Iannaccone,.

All. Gramazio

Arb. Meconi

Cartellini: 5’ giallo Altieri (Benevento), 9’ st rosso Petrone (Benevento), 15’ st giallo Giangregorio (Benevento),

Calciatori: Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 6/6, Taddei  (I Medicei) 3/4;

Note: pomeriggio di sole con circa 25 gradi. Campo in ottime condizioni. Circa 1200 spettatori presenti

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 5; Benevento Rugby 0.

Ruffino man of the match: il capitano Fanelli in rappresentanza di tutta la squadra.

Placcatore del match: il capitano Fanelli in rappresentanza di tutta la squadra.

La classifica:

Toscana Aeroporti I Medicei 31

L’Aquila 30

Pro Recco 26

Accademia N. I. Francescato 19

Benevento 10

Primavera 0

I MEDICEI CADETTI – Ad un turno dalla conclusione della regular season della Poule 1 del Girone F di Serie C1 continua la corsa solitaria della Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti 1 di Lo Valvo verso la finale per la promozione in Serie B. Vittoria pesante domenica contro la Rugby Club Emergenti Cecina per 70 a 14.

Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti 1: Chiostrini, Bartolini, Panerai, Biagini, Mercantelli, Michelagnoli, Calabrese, Gambelunghe, Elegi, Falleri, Favilli, Marucelli, Comizzoli, Guariento, Delle Piane. A disposizione e tutti entrati: Piccioli, Santi,Massimo, Ciampa,Cintelli, Nava, Viviani.

A qualificazione ormai acquisita matematicamente da diverse giornate – attualmente sono 18 i punti di distacco con la seconda in classifica Cus Siena – la squadra sta già preparando all’appuntamento dei prossimi 14 e 21 maggio quando dovrà incontrare la 1^ classificata della Poule territoriale 2 del Girone F – Sardegna – con gare di andata e ritorno (un sorteggio determinerà la squadra che disputerà l’andata in casa).

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Stefano Bartoloni – Ph. Tommaso Martinoli