I Medicei pronti per la Lazio, dalla loro il Ruffino Stadium

Partita delicata contro una squadra in ottima forma

Firenze – Terza giornata di Eccellenza e la Toscana Aeroporti I Medicei ritrova il Ruffino Stadium Mario Lodigiani dopo una pesante sconfitta nell’ultimo match contro il Lafert San Donà. Avversaria di turno la S.S. Lazio Rugby 1927 che alle ore 16.00 di domani, 7 ottobre – arb. Luca Trentin di Lecco, coadiuvato dai giudici di linea Giorgio Sgardiolo e Andrea Laurenti, con quarto uomo Marco Borraccetti – si contenderà con il XV di Presutti e Basson la prima vittoria in campionato.

Le due formazioni occupano la parte bassa della classifica dopo le sconfitte subite nei primi due turni di campionato: contro Patarò Calvisano e Lafert San Donà per la Toscana Aeroporti I Medicei e contro Petrarca Padova e Viadana per i laziali. La buona prestazione dell’ultimo match dei ragazzi allenati da Montella – al suo secondo anno in biancoceleste subentrato in panchina dopo Pratichetti – ha fruttato però un punto bonus difensivo contro Viadana, a indicare il buono stato di forma dell’avversaria. Per risalire ad un precedente in biancorosso contro la Lazio bisogna tornare a due lontani “Firenze Rubgy 1931 v Lazio 13-13” e “Lazio v Firenze Rugby 1931 20-12” della Serie A1 anno 2009-10.

“È una bella squadra. Muove tanto la palla. Ha fatto bene l’anno scorso e quest’anno ha fatto molto bene a Viadana. Partita da giocare, da stare attenti. Giochiamo in casa, dove noi normalmente giochiamo meglio che fuori, e speriamo di far bene. – queste le parole di coach Presutti a commento della gara di domani – Disciplina e meno errori possibile sono le nostre priorità. Noi dobbiamo solo lavorare e migliorare, domenica dopo domenica, stare tranquilli, lavorare, e vedere cosa riusciamo a fare in una categoria diversa, una bella categoria. Non è detto che noi non possiamo starci. Dobbiamo abituarci ai ritmi e agli impatti fisici, che sicuramente sono diversi da quelli dell’anno scorso. Tempo ce n’è, lavoriamo. Vediamo questa partita, poi abbiamo il Trofeo Eccellenza. Abbiamo tempo. Una prima analisi la faremo sotto le feste di Natale, quando avremo fatto metà strada. Vedremo quali sono stati i progressi. Domani dovremo fare a meno di Newton, ma abbiamo Basson, che può giocare apertura. Siamo partiti con una sola apertura perché abbiamo sia Basson che Cornelli che possono ricoprire il ruolo. Mi auguro che durante la partita ci sia un’alternanza tra i due. Vediamo come va…”

In aumento la lista degli infortunati in casa gigliata. All’ala Morsellino, al centro Rios e al tallonatore Broglia, che superato l’intervento chirurgico potrà adesso dedicarsi alla riabilitazione, si aggiunge l’apertura Newton fermo per un colpo al costato. Dopo le buone prove all’ingresso dalla panchina Taddei partirà sulla mediana in coppia con il numero 10 Basson e con Cornelli a estremo. Citi parte all’ala dal primo minuto insieme alla terza Boccardo per il loro esordio stagionale in campionato. Rispetto alle ultime uscite invariata la prima linea di partenza mentre Montauriol superato un problema muscolare rientra in seconda.

La probabile formazione:

Cornelli; Citi, Rodwell, Cerioni, McCann; Basson, Taddei; Greeff, Boccardo, Cosi; Montauriol, Maran (c); Montivero, Baruffaldi, Schiavon.

A disposizione: Zileri, Corbetta, Battisti, Riedo, Bottacci, Fusco, Mattoccia, Lubian.

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Ph. Donatella Bernini