I Medicei travolgono l’Accademia e volano in testa alla classifica di serie A

Ruffino Stadium in festa. Presutti: “Dobbiamo stare a testa bassa e allenarci, come sempre”
Cadetti in chiaro/scuro. Esordio de Le Medicee in Coppa Italia

cosi-bernini3Firenze – Trionfo gigliato al Ruffino Stadium. Con un perentorio 37 a 12 il XV di Toscana Aeroporti I Medicei fa suo il big match di vertice del girone 1 del campionato di serie A contro l’Accademia Nazionale Ivan Francescato, arrivando addirittura a condurre all’inizio della ripresa con un rotondo 37 a 0. Gli accademici under 20, nella quasi totalità destinati a far parte della Nazionale Italiana della rispettiva categoria, si sono presentati a Firenze a punteggio pieno e primi in classifica, tali da essere considerati un test importante di valutazione per i gigliati. Un ruolino di marcia interrotto oggi da una prestazione superlativa della squadra di Presutti e Martin che adesso guida la classifica a 18 punti.

Come per le precedenti prove, difficile dare dei meriti ai singoli, perché la squadra lavora, e bene, di “squadra”. Oggi ha dato vita ad una partita con tante interminabili fasi di gioco, tante mete segnate, che ha appassionato e divertito il numeroso pubblico del Ruffino Stadium. I gigliati hanno tutti saputo interpretare un grande rugby anche se non si può certo ignorare l’apporto del n°10 Newton. Prova stellare, che oltre al 7/7 dalla piazzola non ha perdonato i minimi errori in copertura degli avversari tenendoli costantemente sotto pressione. Continuano costanti anche le prove ad alto livello di Apperley e ottimo anche il rientro di Masera, vera spina nel fianco delle linee arretrate avversarie, andato a segno oggi insieme all’ala Morsellino.

In mischia molto bene Boccardo e Furia, oggi anche lui in meta, che oltre a garantire con tutto il pack l’usuale solidità in mischia chiusa hanno dato dinamicità sia nella fase difensiva che offensiva. Sempre efficace la touche con Maran ed il subentrato Savia non ha fatto rimpiangere Ippolito costretto ad uscire per una ferita ad un ginocchio. Quest’ultimo ben coperto nel ruolo di capitano al momento dell’out da un Cosi sopra le righe che ha giocato con intensità a tutto campo per 80 minuti meritandosi il premio Ruffino Man Of the Match.

La cronaca

Si inizia con I Medicei che premono e costringono al fallo gli ospiti. Dopo 9’ di gioco il risultato è sul 6 a 0, grazie a due piazzati di Newton. Gli accademici cercano di organizzare le contromosse ma I Medicei realizzano tre mete in rapida successione, facendo valere la maggiore organizzazione: si inizia con Cosi, che parte da un maul avanzante al quale gli ospiti non trovano opposizione. Replica Masera dopo pochi minuti, ben imbeccato da un calcetto di esterno di Newton che sorprende la difesa che non riesce a liberare in maniera efficace, lasciando il centro mediceo libero di schiacciare.

La reazione dell’Accademia è spezzata da Newton che, con un calcio lunghissimo, porta di nuovo I Medicei ad attaccare. È una veloce sequenza che vede i tre quarti biancoargentorossi spostare in maniera travolgente il pallone per Morsellino, che varca la linea avversaria. Sulla ripartenza si infortuna il capitano Ippolito, che cede la fascia a Cosi che, malgrado la giovane età, guida con autorevolezza la squadra fino a meritare il Ruffino Man Of the Match. Gli accadermici sbandano vistosamente, affiora un eccesso di nervosismo che viene sanzionato con dei richiami.

Il secondo tempo inizia come era finito il primo: enorme pressione de I Medicei che realizzano la quarta meta con Furia ed ottengono il punto di bonus. Un cartellino ai padroni di casa permette all’Accademia di allentare l morsa medicea e realizzare le marcature che rendono meno pesante il punteggio.

Le dichiarazioni di Pasquale Presutti, head coach di Toscana Aeroporti I Medicei:

Un incontro tra capolista risolto al meglio per I Medicei.

Una gran bella partita. Noi l’abbiamo presa con la massima attenzione, come facciamo normalmente. Possiamo aggiungere che questa poteva essere una partita che ci dava le dimensioni di dove possiamo arrivare. Ha dato degli ottimi risultati, un’ottima partita giocata da entrambe le squadre, per cui continuiamo con questo tipo di lavoro che stiamo facendo.

Una prova di maturità, forse la prima di una lunga serie, oggi risolta al meglio.

Sì, una prova positiva. Diciamo che nell’arco del primo tempo abbiamo concesso un calcio o due, per cui anche a livello di disciplina e di modo di stare in campo con attenzione ed in base al regolamento, l’abbiamo fatto nel migliore dei modi. Poi son venute fuori belle cose, delle belle mete, un bel punteggio che ci premia e siamo contenti.

Un Newton che al piede è stato infallibile.

È un giocatore che, al di la del piede, serviva molto a noi, come qualche altro, come Masera ed Apperley ed anche altri. Ma Newton è sicuramente un giocatore di categoria superiore.

La Touche ha funzionato, abbiamo visto tanti palloni per Maran e quindi una giornata positiva. Dal punto di vista degli infortuni abbiamo visto uscire il capitano Ippolito.

Ippolito ha ricevuto una ferita sul ginocchio sinistro che necessita di qualche punto di sutura. La partita si era messa bene per noi ed ho pensato, come era già nei programmi di dare spazio a Lorenzo Savia nel secondo tempo, abbiamo anticipato di un quarto d’ora. Positivo.

Con queste tre vittorie all’attivo, come vediamo il campionato?

Dobbiamo stare a testa bassa e allenarci, come sempre.

Le dichiarazioni del terza linea e vicecapitano, Duccio Cosi:

Duccio Cosi, Ruffino Man of the Match quest’oggi ed anche capitano dei Medicei a 19 anni. Una bella impressione.

Un motivo di orgoglio per me che sono cresciuto in questa società. Dopo un anno fuori, proprio in Accademia, tornare a casa e aver l’onore di essere capitano, vuol dire tanto.

Ed oggi una prova di maturità. Era un incontro al vertice, una grande prestazione di questa squadra. 

Una cosa veramente difficile battere l’Accademia, che sappiamo essere una delle squadre più attrezzate di questo campionato. Ha sicuramente ottimi mezzi per allenarsi, infatti sul piano fisico è stata veramente una battaglia. Noi l’abbiamo gestita nel migliore dei modi, siamo entrati in campo con la testa giusta, facendo le nostre cose al massimo, sapendo quello che potevamo fare e cosa fare per fermare i nostri avversari. Quando poi è uscito il nostro capitano Ippolito, le cose potevano mettersi male ma ognuno di noi ha messo qualcosa in più per portare la vittoria a casa. In questo campo è sempre bello vincere.

Ora ci sarà una difficile trasferta a Recco ma, con 18 punti, si va un po’ più tranquilli.

La trasferta di Recco è una delle più dure del campionato. È un campo dove quest’anno hanno perso, per la prima volta dopo quattro anni, l’imbattibilità. Sarà una battaglia su tutti i fronti. Certo, queste quattro vittorie alzano il morale ma non dobbiamo abbassare l’attenzione, dobbiamo continuare a lavorare perché, se vogliamo rimanere in alto, il lavoro è l’unica strada.

Firenze, Ruffino Stadium “Mario Lodigiani” – domenica 23 ottobre 2016

Toscana Aeroporti I Medicei v Accademia Nazionale I. Francescato 37-12 (5-0)

Marcatori: p.t. ; s.t. . 3’ cp Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 3-0, 9’ cp Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 6-0, 18’ m Cosi (Toscana Aeroporti I Medicei), tr. Newton 13-0, 24’ m Masera (Toscana Aeroporti I Medicei), tr. Newton 20-0, 27’ m Morsellino (Toscana Aeroporti I Medicei), tr Newton 27 – 0; 2’ st m Furia (Toscana Aeroporti I Medicei), tr Newton 34-0, 7’ st cp Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 37-0, 15’ m Testa (Accademia), tr Biondelli 37-7, 34’ st m Casilio (Accademia), nt, 37-12.

 

Toscana Aeroporti I Medicei: Santillo (15’ st Reale), Citi (27’ st Taddei), Masera, Cerioni (15’ st Cocchi), Morsellino, Newton, Apperley, Bottacci (2’ st Meyer), Cosi, Boccardo, Ippolito (c) (28’ Savia), Maran (9’ st Di Donna), Battisti (2’ st Cesareo), Broglia, Furia (2’ st Bigoni).

All. Presutti, Martin

Accademia N. I. Francescato: 15 Vaccari (1’ st Biondelli)), 14 Arcadipane, 13 De Masi, 12 Forcucci, 11 Moriconi (10’ st Casilio), 10 Rizzi (7’ st Quintieri), 9 Fontana, 8 Mordacci, 7 Bianchi (2’ st Piantella), 6 Ghigo, 5 Cannone (31’ st Canali), 4 Wrubl, 3 Mancini Parri (13’ st Pomaro), 2 Ceciliani (c) 81’ st Luccardi), Fischetti (13’ st Testa)

All. Roselli, Moretti

Arb. Schipani

Cartellini: 14’ giallo Di Donna (Toscana Aeroporti I Medicei)

Calciatori: Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 7/7, Biondelli 1/2

Note: pomeriggio coperto con circa 17 gradi. Campo in ottime condizioni. Circa 1000 spettatori presenti

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 5; Accademia N. I. Francescato 0.

Ruffino Man of the Match: Cosi /Toscana Aeroporti I Medicei)

Serie A – Girone 1 – IV giornata

Toscana Aeroporti I Medicei – Accademia 37-12 (5-0)

Noceto – Pro Recco 9-17 (0-4)

CUS Genova – Cavalieri UR Prato Sesto 37-14 (5-0)

Classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 18, Accademia 15, Pro Recco 14, CUS Genova e Noceto 6, Cavalieri UR Prato Sesto 0.

I MEDICEI CADETTI – Vittoria in C1 per il XV di Lo Valvo e Morace che si è imposto per 29 a 34 (2-4) a Livorno contro la Lions Amaranto. Partenza subito molto aggressiva del padroni di casa e due volte a segno da rolling maul organizzate da touch. La Toscana Aeroporti I Medicei non conclude per sbagli sull’ultimo passaggio mancando la meta più di una volta. In compenso approfitta di tutte le possibilità per i pali concretizzate dalla buona giornata di Petrangeli per rientrare in partita.

“Non siamo riusciti a fare il nostro gioco il più delle volte merito di una difesa molto agresiva sul límete del regolamento, ma ci siamo comportati come una squadra matura e sono molto soddisfatto dell’impegno di tutti i giocatori. Vittoria molto sofferta e molto meritata. Complimenti a tutti.” È il commento di coach Lo Valvo. La formazione scesa in campo a Livorno: Logi, Comizzoli, Marucelli, Petrangeli, Guariento, Nava, Elegi, Burattin, Cini, Michelagnoli, Calabrese, Biagini, Chiostrini, Kapaj, Manigrasso, Bartolini, Panerai, Piccioli, Massimo, Cintelli, Di Francescantonio, Beretta.

Cadetti 2 ancora in serie negativa dopo la sconfitta a San Vincenzo contro la Rufus. Finisce 24 a 8 una partita dove la mancanza di disciplina e poca organizzazione nella fase difensiva hanno avuto la meglio sui gigliati. Ancora qualcosa da registrare quindi per la formazione di Sposato e Cerchi, il lavoro sul campo darà sicuramente i suoi frutti.

LE MEDICEE – Positivo l’esordio nel campionato Coppa Italia 7s per le ragazze dei coach Martìn e Taddei. Il gruppo ha dimostrato fin da subito grande spirito di squadra nonostante le difficoltà riscontrate per la rosa in gran parte nuova. Due sconfitte e un pareggio i risultati di questa prima tappa svolta a Grosseto con Lucca, Piombino, Gispi, Cus Siena e Mugello, oltre alle ospitanti. La formazione: Destito (c) Syfret (vc) Aquilia, Biagiotti, Bucalossi, Cecere, Giusti, Iorio, Puce.

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Stefano Bartoloni – Elisabetta Salucco – Gabrio Maionchi – Ph.: Donatella Bernini