Il primo test gigliato va alle Fiamme Oro

Presutti: «Non guardo alla partita per il risultato, le amichevoli vanno fatte per prendere confidenza e noi dobbiamo essere pronti al 15 settembre»

Firenze – Si chiude sul 5 a 31 a favore delle Fiamme Oro il primo test precampionato della Toscana Aeroporti I Medicei. Il match è stato suddiviso in quattro parti di venti minuti ed i tecnici di entrambe le squadre hanno fatto ruotare tutti i giocatori a loro disposizione. Buona prima frazione per i gigliati che dopo una prima fase veemente della squadra di Guidi hanno avuto una buona reazione che li ha portati più volte a ridosso della meta avversaria. Purtroppo per i ragazzi di Presutti e Basson, complici i molti falli segnalati dall’arbitro Angelucci, non sono riusciti a concretizzare cedendo alla maggiore brillantezza atletica degli ospiti con l’andare dell’incontro.

È stato un match tra due squadre a stadi diversi della preparazione: più avanti i romani, ancora alle prese con il lavoro di potenziamento muscolare i biancoargentorossi. Del resto l’inizio del campionato è ancora lontano più di un mese e coach Presutti aveva già ribadito la poca utilità della valutazione del punteggio che sarebbe emerso dal campo.

Il match ha avuto una nota importante con la presenza in tribuna del Ruffino Stadium Mario Lodigiani dell’ex presidente del Sudafrica Kgalema Motlanthe che con la sua delegazione si è trattenuto a fine gara con il presidente Lucibello insieme al contingente di giocatori sudafricani in forza alla Toscana Aeroporti I Medicei.

LA CRONACA

In sostanziale equilibrio la prima frazione, con I Medicei bravi a ribaltare l’inerzia del match, inizialmente a favore dei romani, andando addirittura vicino alla segnatura con una serie di pick and go innescata da Minto.

La seconda frazione si apre con i più esperti, Giovanchelli, Minto, Greeff, che trascinano i compagni. Alcuni scambi veloci creano situazioni interessanti. Sono però le Fiamme Oro a segnare con Favaro, che con un bello slalom supera la difesa. Ambrosini trasforma ma non si ripete dopo due minuti sulla segnatura di Bacchetti che, nata da una difesa che ha lasciato improvvisamente troppi spazi, porta i suoi sul 12 a 0. I Medicei ora sembrano stanchi e lasciano l’iniziativa nelle mani degli ospiti che, al 32’, finalizzano con De Marchi un maul avanzante . Ambrosini aggiunge gli extra per lo 0 a 19. La meta de I Medicei arriva dalle mani di Cornelli, ben lanciato da McCann che muove bene un pallone vinto dalla mischia ordinata, e bravo a scavalcare la difesa con un calcetto ed a schiacciare. Newton non trova i pali, 5-19. Molta imprecisione, com’è logico aspettarsi in questo tipo di match di inizio preparazione.

In sostanziale equilibrio anche la terza e la quarta frazione, con qualche problema di disciplina che ha impedito a I Medicei di cogliere i frutti di alcune buone costruzioni offensive. Anzi, la quarta meta degli ospiti arriva da un turnover su una buona iniziativa innescata da un recupero di Lubian prima e dal piede di Basson, poi. Un’iniziativa che perde di forza e lascia isolato il portatore: recuperato il pallone, i romani sono veloci a proiettarsi in avanti e ad allungare con Cristiano per il 5 a 24.

I problemi di indisciplina proseguono anche nell’ultima frazione, con le squadre ormai stanche, e, dopo qualche scaramuccia in campo, sfociano in un cartellino giallo che lascia I Medicei in quattordici per gli ultimi minuti. Vinta una mischia, i romani muovono al largo il gioco, superando con Cristiano la difesa medicea, rimasta a corto di uomini.

DICHIARAZIONI di coach Presutti raccolte da Stefano Bartoloni

«Le prime indicazioni da questo primo test sono abbastanza positive. L’avevo detto prima io nelle amichevoli non guardo mai risultato. Guardo un primo tempo di partita dove la squadra doveva fare determinate cose e anche oggi la prima mezz’ora l’abbiamo fatta molto bene. Poi abbiamo dei carichi di lavoro che durante la settimana non stiamo a guardare se abbiamo amichevoli o meno, andiamo avanti con il nostro programma di lavoro sia fisico che tecnico. Le Fiamme Oro sicuramente è un’ottima squadra, hanno anche giorni di preparazione in più quindi questo è tutto. Non guardo alla partita per il risultato, le amichevoli vanno fatte per prendere confidenza e noi dobbiamo essere pronti al 15 settembre».

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – venerdì 10 agosto 2018

Top 12, Pre-campionato
Toscana Aeroporti I Medicei v Fiamme Oro Rugby 5-31 (0-0) (5-19) (5-24)
Marcatori: p.t. 24’ m Favaro, tr. Ambrosini (0-7); 26’ m Bacchetti (0-12); 32’ m De Marchi, tr. Ambrosini (0-19), m Cornelli (5-19); s.t. 55’ m Cristiano (5-24); 77’ m D’Onofrio tr. Buscema (5-31).
Toscana Aeroporti I Medicei: (Bianchi) Biffi; Mc Cann, Rodwell (27’ Mattoccia), Cerioni, Cornelli; Newton, Rorato; Boccardo, Greeff, Minto; Cemicetti, Maran; Battisti, Giovanchelli, De Marchi.

(Blu) Basson; Reale, McCann, Mattoccia, Lubian; Biffi, Taddei (Ezteki); Cacciagrano, Cosi, Bottacci, Cemicetti, Minto; Romano, Broglia, Zileri (Schiavon).

All. Presutti, Basson

Fiamme Oro Rugby: Gasparini; D’onofrio, Quartaroli, Gabbianelli, Bacchetti; Ambrosini, Parisotto; De Marchi A., Cristiano, Favaro, Mc Carthy; Fragnito, Jacob, Kudin.

Subentrati: Bergamin, Moriconi, Vannozzi, Jovenitti, Masato, Buscema, D’Onofrio U, Caffini, Daniele, Marinaro

AllGuidi

Arb. Angelucci (Livorno)

AA1 Marinai, AA2 Cenni

Cartellini: 70’ giallo a Broglia (I Medicei)

Calciatori: Newton (I Medicei) 0/1; Ambrosini (Fiamme Oro) 2/4; Buscema (Fiamme Oro) 1/1.

Note: giornata calda, circa 32°, campo in ottime condizioni. Spettatori circa 500.

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Stefano Bartoloni – Ph. Tommaso Martinoli – Ph. Jacopo Gramigni