Iniziata la preparazione dei Cadetti

Le parole del capitano Meyer in vista dell’inizio della stagione di serie A 2019/20

I Cadetti di Toscana Aeroporti I Medicei

Firenze – Iniziata nella serata di ieri la preparazione della squadra Cadetta della Toscana Aeroporti I Medicei. Accolti dal nuovo coach Peppe Sorrentino i Cadetti gigliati hanno dato il cambio ai ragazzi del TOP12 sul verde del Ruffino Stadium per iniziare la preparazione alla prossima stagione di serie A seguiti dal nuovo preparatore Enrico Taddei. Nello staff tecnico ancora da completare farà parte anche il terza linea del Primo XV Duccio Cosi con il ruolo di assistant coach per la mischia.
Caratteristica che salta all’occhio della rosa cadetta la bassa età media e la qualità di alcuni elementi che con i veterani potranno costituire le colonne della squadra.
Allenamenti giornalieri alle 19.30 per le prime due settimane fino al primo test interno di venerdì 6 settembre per poi passare alle tre sessioni settimanali. In vista dell’inizio della Serie A il 20 ottobre per gli impegni agonistici ricordiamo il Trofeo Coppola a Prato del 15 settembre, i test del 21 settembre a Civitavecchia, del 28/29 settembre con il Florentia e con l’Argos Petrarca Rugby Cadetti il 6 ottobre.

DICHIARAZIONI
«Tanti ragazzi giovani in arrivo e molti li conosciamo già. Siamo ad accoglierli con i vecchi compagni di squadra pronti per questa nuova avventura – sono le dichiarazioni del capitano Meyer al via della preparazione – Sarà un’esperienza ricca di stimoli anche per il nuovo allenatore che spingerà ciascuno di noi a far bene e a mettersi in discussione. Dai cambiamenti bisogna sempre prendere il positivo anche se ci dispiace un po’ per Dany (Daniel Lo Valvo, il precedente allenatore – ndr) perché la squadra gli è molto affezionata. Sono sicuro che farà bene nel suo nuovo incarico e gli auguro il meglio per il futuro anche se le nostre strade si sono divise.
Riguardo al campionato non ci sono partite facili, ogni partita sarà una battaglia. Dobbiamo ricordarci quello successo lo scorso anno che magari per inesperienza abbiamo perso molte partite per pochi punti, concentrarci sulla partita e mai mollare un centimetro. Avremo anche il derby di serie A con il Prato che ha sempre il suo fascino, non vediamo l’ora di misurarci anche con loro».

Jacopo Gramigni – Beppe D’Andrea