La Toscana Aeroporti I Medicei vola in finale

Netta vittoria sul Verona Rugby e per i gigliati si aprono le porte del big match in campo neutro contro L’Aquila Rugby

Serie C: vittoria pesante per I Cadetti di Lo Valvo nell’andata della finale promozione contro L’Olbia Rugby

Firenze – Di nuovo a segno la Toscana Aeroporti I Medicei contro il Verona Rugby che nella semifinale di ritorno dei play off per la promozione in Eccellenza conquista al Ruffino Stadium Mario Lodigiani con un netto 69 a 10 l’accesso alla finale che si giocherà contro L’Aquila Rugby vittoriosa sul campo della Valsugana Rugby. La squadra è entrata in campo con una determinazione e un’attenzione sui punti d’incontro che l’hanno resa un’avversaria difficilissima sin dai primi minuti di gioco. La capacità di annullare i tentativi di attacco dei veneti con una perfetta e disciplinata fase difensiva ha ben presto dato poche soluzioni ai suoi avversari che per contro hanno sempre subito le incursioni in attacco dei ragazzi di Presutti e Martin. Una nota di merito va sicuramente al preparatore Rustai che tutt’ora, a fine campionato, ha messo questa squadra nella condizione di spingere per 80 minuti e di dare dimostrazione di inesauribili doti di forza e velocità.

Il centro Rodwell premiato Ruffino Man of the Match è stato una delle dimostrazioni più evidenti della capacità dei fiorentini di scardinare la difesa avversaria e aprire quelle vie di fuga in cui si sono involati ed andati a meta Bottacci, Lubian, Cerioni, Broglia, Citi, Santillo, Taddei, due volte Reale e lo stesso Rodwell. Per contro tutta la squadra è stata esemplare nelle fasi di interdizione e recupero nelle quali si sono messi particolarmente in evidenza lo stesso mediano di apertura Newton e la terza linea Bottacci. Gioco arioso e a tratti spettacolare e la gioia per la finale conquistata sono il regalo della squadra per i 1500 sostenitori biancoargentorossi acccorsi sugli spalti.

La Toscana Aeroporti I Medicei rimane imbattuta al Ruffino Stadium per la stagione 2016/2017 e “Il sogno sta diventando realtà” come dichiarato a fine gara dal sindaco di Firenze Dario Nardella presente a sostenere la squadra gigliata. La società è già mobilitata per organizzare la trasferta in pullman per i tifosi per la finale secca in campo neutro che domenica prossima assegnerà il titolo di Campionessa d’Italia di Serie A e la promozione nel Campionato di Eccellenza.

LA CRONACA:

Gara 2! Ad una settimana dalla vittoria in trasferta a Verona, I Medicei scendono tra le mura di casa per difenderne l’inviolabilità. La vittoria pone sul piede avanzante I Medicei ma l’incontro di oggi dovrà essere affrontato a mente sgombra, senza pensare di aver già fatto il proprio compito. L’obbiettivo è vincere ma il Verona ha dimostrato nel match di andata di essere un avversario ostico. Resta qualche dubbio su quanto il fattore campo possa aver rallentato I Medicei all’andata; vedremo oggi se i ragazzi di Presutti e Martin sapranno continuare di slancio per conquistare la finale promozione.

Fasi di studio decisamente abolite, le squadre si gettano nel match senza esitare. Subito in evidenza Newton, stavolta in veste di placcatore, che recupera un pericoloso attacco veronese e rilancia il gioco. Dagli sviluppi della prima mischia nasce la meta di Bottacci al 4’: un veloce movimento di palla al largo trova la terza centro biancorossa smarcata. Newton trasforma e si ripete subito dopo sulla marcatura di Lubian, che batte in velocità tutta la linea veronese ed anche Bottacci. Dopo 6 minuti siamo su un rassicurante 14 a 0. In evidenza la mischia che sembra intenzionata a ripetere la brillante prestazione dell’andata. Verona si appoggia al carattere per proporsi in avanti ma l’attenta difesa medicea e qualche errore di manualità impediscono di creare pericoli. Sono anzi I Medicei a segnare: su pallone recuperato nei propri 22, Rodwell accelera senza poter essere contrastato, scarica su Lubian che dà a Cerioni. Newton trasforma con l’aiuto del palo, 21 a 0. Giusto il tempo di rifiatare e stavolta è Broglia a schiacciare, sempre da un pallone recuperato nel proprio campo, portato avanti da un calcio in touch di Taddei. Boccardo ruba il lancio e Broglia fa strada. Stavolta la trasformazione è larga, si va sul 26 a 0 al 19’. Al 26’ è il turno di Citi, che dopo una progressione di 60 m, nella quale respinge diversi tentativi di placcaggio, schiaccia.Trasforma Newton per il 33 a 0. C’è finalmente  gloria anche per Verona, che a seguito di un maul da touch manda Neethling, il tallonatore, oltre la linea. Non riesce la trasformazione, 33 a 5. I Medicei ottengono un calcio da mischia che Newton non trasforma in punti. Ma è questione di secondi per la sesta meta, di Santillo, che si incunea nella linea avversaria. Trasforma Newton, siamo a tariffa piena, un punto al minuto.

Un poco più tranquillo il secondo tempo, dal punto di vista delle marcature. Malgrado l’impegno in campo, non si trovano sbocchi, ma al 7’, dagli sviluppi dell’ennesima mischia vinta, Taddei attacca il lato chiuso e poi va a raccogliere e schiacciare. Con la trasformazione di Newton si va sul 47 a 5. Iniziano i cambi, tecnici per I Medicei ed un po’ per necessità per Verona. Sono diversi i giocatori veronesi ad aver bisogno di cure, a testimonianza dell’impegno con cui ambo le parti affrontano la partita. Al 15’ è Beltrame a restare a terra. Fortunatamente si rialza e lascia il campo tra gli applausi. I Medicei attaccano ma sembrano aver perso un po’ di smalto, anche se il gioco resta stabilmente in campo veronese. Al 25’ muove il tabellino Reale, su un piazzato per fuorigioco della linea veronese. Al 37’ arriva la meta di Reale, da un bel calcetto di esterno. Lo stesso Reale non trasforma, si va sul 55 a 10. Reale va ancora in meta dopo una perfetta imbeccata di Rios. La meta nasce da una mischia vinta in campo mediceo e sviluppata alla mano da Rios. Dopo due minuti è Rodwell a mettere il sigillo alla sua partita, Ruffino MoM, con una meta nata dall’ennesimo pallone recuperato nel proprio campo. Dopo oltre 60 m di galoppata va a schiacciare. Reale trasforma per il 60 a 10 che chiude il match. Da sottolineare la grande capacità de I Medicei di segnare da possessi avversari: ogni minimo errore in attacco degli avversari è stato trasformato in punti dai Medicei.

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 14 maggio 2017

Toscana Aeroporti I Medicei v Verona Rugby  69-10  (40-5)

Marcatori: p.t.: m 4’ Bottacci (I Medicei) tr Newton 7-0, 6’ m Lubian (I Medicei) tr. Newton 14-0, 15’ m Cerioni (I Medicei) tr Newton 21-0, 19’ m Broglia (I Medicei) nt 26-0, 26’ m Citi (I Medicei) tr. Newton 33-0, 33’ m Neethling R. (Verona) nt 33-5, 37’ m Santillo (I Medicei) tr Newton 40-5; s.t.: 7 m Taddei (I Medicei) tr Newton 47 a 5, 25’ cp Reale (I Medicei) 50-5, 28’ m Rossi (Verona) nt 50-10, 37’ m Reale (I Medicei) nt 55-10, 39’ m Reale (I Medicei) tr Reale 62-10, 40’ m Rodwell (I Medicei) tr. Reale 69-10.

Toscana Aeroporti I Medicei: 23 Santillo, 14 Lubian, 13 Rodwell, 12 Cerioni (16’ st Rios), 11 Citi (9’ st Reale), 10 Newton (9’ st Cosi), 9 Taddei, 8 Bottacci, 7 Boccardo, 6 Meyer (9’ st Fanelli), 5 Ippolito (c) (1’ st Cemicetti), 4 Maran (16’ st Savia), 3 Battisti (9’ st Casini), 2 Broglia , 1 Cesareo (16’ st Zileri).

All. Presutti, Martin.

Verona Rubgy: 15 Cruciani, 14 Lindaver (9’ st Todini) , 13 Venturini, 12 Neethling M. (31’ Michelini), 11 Beltrame (15’ st Bellini), 10 Dunbar, 9 Mariani, 8 Badocchi, 7  Artuso (28’ Pauletti), 6 Cattina, 5 Liboni (1’ st Braghi), 4 Olivieri, 3 Rizzelli ( 1’ st Rossi), 2 Neethling R. (1’ st Munteanu), 1 D’Agostino (5’ st Balistrieri).

All. Zanichelli

Arb. Sig. Blessano (Treviso)

AA1 Vivarini AA2 Brescascin

Quarto Uomo: Masetti

Cartellini:

Calciatori: Newton (I Medicei) 6/8, Beltrame 0/1, Reale (I Medicei) 3/5, Cruciani 0/1,

Note: pomeriggio di sole con circa 23 gradi. Campo in buone condizioni. Circa 1500 spettatori presenti

Ruffino Man of the Match: Rodwell (I Medicei)

Placcatore del Match: Newton (I Medicei)

I MEDICEI CADETTI

In Serie C1 ottima anche la prestazione della Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti1 di Lo Valvo che con la pesante vittoria per 5 a 55 nella gara d’andata contro l’Olbia Rugby ha messo ieri una seria ipoteca sulla finale per la promozione in Serie B. I gigliati hanno condotto sin dall’inizio la gara chiudendo il primo tempo già con un significativo 5 a 27. Domenica prossima la gara di ritorno al Ruffino Stadium.

Toscana Aeroporti I Medicei: Logi, Elegi, Marucelli, Petrangeli, Difrancescoantonio, Falleri, Cintelli, Burattin, Cini, Michelangiolo, Massimo, Guariento, Manigrasso, Kapaj, Piccioli, Chiostrini, Bartoloni, Panerai, Di Donna, Calabrese, Nava, Viviani.

All. Lo Valvo.

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Stefano Bartoloni – Fabio Stellini – Ph. Donatella Bernini