L’Under 18 Elite a testa alta contro il Granducato

I Medicei non concretizzano e vengono puniti nel secondo tempo

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 10 dicembre
Under 18 Elite Area 3 – VIII giornata

Toscana Aeroporti I Medicei v FTGI Granducato: 14-26 (0-0)

Marcatori: s.t. 3′ m Mannelli nt (0-5); 5′ m Mori tr Jelic (0-12); 18′ m Sestini tr Almansi (7-12); 20′ m Jelic tr Jelic (7-19); 22′ m Del Bono tr Jelic (7-26); 28′ m Izzo tr Almansi (14-26)

Toscana Aeroporti I Medicei: Almansi; Sulli, Di Puccio, Elegi, Campolucci; Chiti R., Biagini; Fissi, Michelagnoli, Mascalchi; Sestini, Dragoni; Bonaccorsi, Peduto, Cendali. Entrati nella ripresa Ciampi, Querci, Metti L., Raimo, Izzo, Fialà. A disp. Sassi.

All. Sorrentino

FTGI Granducato: Del Bono; Barsali, Mori, Shehu, Chiarugi; Jelic, Batista; Mannelli, Lucchesi, Vitiello; Dalla Valle, Krifi; Bertini, Andorlini, Migliori. Entrati nella ripresa Rum, Pacini, Bonaccorso, Solimani, Orifici, De Robertis, Bientinesi

All. Saccà

Arb. Sig. Pellegrino

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 0; FTGI Granducato 5

Dopo il successo con i Cavalieri, i ragazzi di Sorrentino erano chiamati ad un altro confronto con una delle prime forze del campionato Elite ed hanno tentato con impegno e determinazione di sbarrare la strada alla forte franchigia livornese del Granducato e fare propria la vittoria, ma stavolta il risultato non ha premiato gli sforzi dei Medicei.

Il primo tempo è praticamente tutto di marca gigliata, con i Medicei bravi a combattere su tutti i palloni, dando vita ad azioni martellanti cui la difesa labronica ha risposto con ordine e mestiere, sempre pronta a ribaltare il gioco con la velocità prepotente dei trequarti giallorossi.

Il match resta in equilibrio e gli ospiti provano a sbloccarlo al 28′ con un calcio piazzato  che però non centra i pali.

Il gioco dei Medicei forse non è spettacolare ma la carica e la voglia dei giocatori di Sorrentino sembra poter scaldare il pubblico di casa anche quando comincia a cadere qualche fiocco di neve.

Purtroppo la trincea livornese resta insuperabile e si va all’intervallo sul punteggio di 0 a 0.

Nel secondo tempo i Medicei perdono per un momento la concentrazione e vengono infilati due volte nel giro di cinque minuti, prima dalla spinta della maul livornese e poi dalla cavalcata fulminante di Mori.

L’orgoglio riporta in avanti i Medicei, che vanno finalmente a segno con Sestini, riportandosi sotto break.

Ma basta ancora un attimo di incertezza e sono ancora le grandi individualità della franchigia livornese a punire i gigliati con due magie dell’apertura e dell’estremo labronici.

Nonostante lo svantaggio ormai incolmabile i Medicei continuano a spingere e vanno ancora in meta con Izzo, al termine di una bella azione in velocità.

Elleffe – Ph. Donatella Bernini