Medicei Under 18: tanto cuore e poca testa

L’indisciplina compromette una bella prestazione sul campo del Granducato

Livorno – Campo Tamberi – mercoledì 11 aprile
Under 18 Elite Area 3 – XVII giornata (VIII di ritorno)

FTGI Granducato v Toscana Aeroporti I Medicei: 26-12(5-5)

Marcatori: p.t. 15′ m Batista nt (5-0); 30′ m Dragoni nt (5-5); s.t. 5′ m Jelic tr Jelic (12-5); 13′ m Lucchesi tr Jelic (19-5); 18′ m Dragoni tr Almansi (19-12); 34′ m Lucchesi tr Jelic (26-12)

FTGI Granducato: Del Bono; Orifici, Batista, Mannelli, Shehu; Jelic, Bientinesi; Krifi, Raffa, Lucchesi; Pacini, Dalla Valle; Migliori, Vitiello, Rum.

Entrati nella ripresa Andorlini, Bonaccorso, Solimani, Tonelli, Magni, Freschi, Barsali

All. Gaetaniello

Toscana Aeroporti I Medicei: Almansi; Izzo, Di Puccio, Battaglia, Sulli; Elegi, Biagini; Fissi, Sestini, Mascalchi; Metti L., Dragoni; Cendali, Peduto, Sassi.

Entrati nella ripresa Bonaccorsi, Querci, Ciampi, Touires, Campolucci, Falchini, Bacci

All. Sorrentino, Falleri

Arb. Sig. Arnone

Punti conquistati in classifica: FTGI Granducato 5; Toscana Aeroporti I Medicei 0

Nel tardo pomeriggio di mercoledì 11 aprile va in scena il posticipo della XVII giornata del campionato Elite ed i Medicei sono attesi sul campo della franchigia livornese del Granducato, in corsa per la seconda posizione in classifica.

I gigliati partono subito bene e nonostante le difficili condizioni del campo riescono a sviluppare un bel gioco veloce che sfrutta efficacemente in più occasioni la corsa dei trequarti. Per il primo quarto d’ora il gioco si svolge tutto nella metà campo dei padroni di casa, ma due falli commessi dai Medicei in poco più di un minuto portano i Granduchi per la prima volta a giocare nei ventidue medicei, dove i livornesi mettono a frutto la velocità del secondo centro Batista per andare a segno.

I Medicei continuano a giocare in attacco, ma il Granducato li attende disposto su una solida linea difensiva e sempre pronto a giocare di rimessa con i propri elementi più rapidi.

Al 20′ arriva il primo cartellino giallo che lascia i Medicei in inferiorità numerica ma i fiorentini serrano i ranghi e, superato il momento di difficoltà, al 30′ ottengono la meta del pareggio ad opera di Dragoni.

Nel finale di tempo il maul biancoargentorosso arriva ancora per due volte nell’area di meta avversaria ma non riesce a concretizzare.

In avvio di ripresa una bella combinazione al piede dei giocatori del Granducato lancia in meta Jelic, che si incarica anche della trasformazione.

E’ il momento più difficile per i gigliati che nel giro di due minuti subiscono altri due cartellini gialli che ne assottigliano i ranghi.

Il Granducato ne approfitta per allungare grazie alla meta di Lucchesi ed alla trasformazione di Jelic.

Nonostante l’inferiorità numerica i Medicei continuano a premere ed al 18′ vanno ancora in meta di mischia con la conclusione di Dragoni e la trasformazione di Almansi.

I gigliati si riportano così a distanza di break, ma a pochi minuti dalla fine arriva ancora un cartellino giallo per i Medicei.

Siamo alle battute finali e l’assalto del Granducato viene fermato all’interno dei ventidue gigliati per un fallo dei padroni di casa ma le intemperanze dei gigliati inducono il direttore di gara ad invertire al punizione; Lucchesi è il più lesto di tutti ad approfittare dello sbandamento dello schieramento gigliato, portando la meta del bonus alla propria squadra e sottraendo agli avversari un punto che i Medicei avrebbero decisamente meritato per il gioco e la determinazione dimostrati.

Elleffe l Ph. Debora Ronca