Mogliano battuta, Toscana Aeroporti I Medicei ancora a segno in trasferta

I gigliati espugnano il Quaggia al termine di un duro confronto fisico e tattico 

Foto Alfio Guarise

Mogliano Veneto – Si è chiuso il il girone d’andata di TOP12 e la Toscana Aeroporti I Medicei l’ha concluso nel migliore dei modi andando a violare lo stadio Quaggia con un’importante prova di maturità con il Mogliano Rugby 1969. Con il punteggio di 8 a 3 i ragazzi di Presutti e Basson hanno portato a Firenze un vittoria importante, confezionata tatticamente con l’obiettivo di contenere l’ottima mischia avversaria su un campo allentato ideale per esaltarne il suo peso e la fisicità.

In un match equilibrato e con pochi acuti i fiorentini hanno risposto alla squadra di casa con velocità di esecuzione e precisione sulle fasi statiche. Ottimo l’asse Giovanchelli/Greef in mischia ordinata e gli automatismi in touche abbinati a una lotta continua sul fronte del breakdown nel tentativo riuscito di renderlo fonte di gioco e di interdizione sulle fasi di drive e pick and go avversarie, fiori all’occhiello del XV di Cavinato.

I tentativi nella ricerca di spazi al largo di un primo tempo di marca biancoargentorossa chiuso in vantaggio con un piazzato di Newton sono impattati sulla buona difesa dei biancoblu, che malgrado la buona reazione del secondo non ha retto alla pressione che I Medicei hanno imposto nell’arco dell’intero match. Un’azione che ha eroso metri agli avversari e si è concretizzata con la meta a 10’ dalla fine di McCann  – designato man of the match – dopo un gran lavoro di continuità e difesa del pallone di tutta la squadra ben orchestrata da Rorato e favorita da un insidioso grubber di Biffi.

Quattro punti e si va quindi al girone di ritorno mantenendo la sesta posizione in classifica a 26 punti con un passo di avvicinamento ad una zona play off dove è guerra aperta tra le cinque attuali contendenti: Argos Petrarca (campione d’inverno) a 40 punti, Valorugby Emilia 39, FEMI-CZ Rovigo 39, Kawasaki Robot Calvisano 38, Fiamme Oro Rugby 34. Il computo tra vittorie e sconfitte gigliate prende per la prima volta in questa stagione il segno + (6 a 5). In dissonanza con la posizione in classifica i risultati negativi con Viadana e San Donà equilibrati dalle vittorie su Rovigo e Petrarca. Con lo slancio preso al giro di boa e i fronti della classifica di TOP12 tutti in piena lotta probabilmente la Toscana Aeroporti I Medicei si può ancora togliere delle soddisfazioni.

CRONACA

I primi minuti mettono in evidenza le difese. Molto aggressivi, I Medicei  difendono avanzando e forzano un buon turnover, vincendo anche la prima mischia. 

Biffi prima e Greeff poi portano un attacco profondissimo e McCann, lanciato de Newton, viene portato fuori ad un soffio dalla meta. Il pacchetto veneto sbroglia. I Medicei sono rapidissimi ad organizzarsi ed all’8’ vanno ancora vicini a segnare.

Mogliano si affida alla forza del pack per lanciare i propri attacchi. Da un penaltouch su mischia, al 13’ i veneti cercano di sfondare ma la difesa fiorentina forza ancora il turnover. 

II gioco è spezzettato, sono tanti gli in avanti di entrambe le squadre. È ancora una mischia vinta a permettere a Mogliano di togliersi dal proprio campo ma la difesa medicea risponde forzando un nuovo turnover.

Ed è con l’arma preferita dei veneti, il maul, che I Medicei si procurano la prima occasione di segnare: i veneti si sfaldano e rimediano irregolarmente e Newton piazza lo 0-3 al 28’.

Mogliano sbaglia il rinvio e perde la mischia, I Medicei tornano in attacco ma sprecano l’occasione. Si continua a combattere, è una guerra di trincea. 

Al 40’ un nuovo fallo di Mogliano manda Newton alla piazzola. Siamo molto lontani dai pali ed il calcio non riesce, le squadre vanno al riposo sullo 0-3. 

Fasi concitate in apertura di secondo tempo: per una volta, Mogliano riesce a muovere velocemente il pallone, scavalca al piede la linea difensiva fiorentina e si procura una mischia. Crolla il pacchetto mediceo e Mogliano lo sfida ancora. I Medicei stavolta controllano ed  veneti, costretti a partire dalla base della mischia, pasticciano. 

Entrano Rorato, Boccardo e Schiavon. 

I Medicei muovono bene il pallone, creano spazi ma continuano a perdere il possesso per errori di manualità. 

Al 18’ però concedono un calcio dentro i propri 22 e Jackman piazza per il pareggio dei biancoblu. Esce Pierini sostituito da Grobler mentre inizia l’ultimo quarto. Entra anche Lupini a sostituire Rodwell. 

Mogliano sembra aver preso coraggio, si gioca maggiormente in campo mediceo ma i veneti commettono una valanga di in avanti e riportano i fiorentini in attacco. Entra Romano per Battisti. I Medicei continuano a forzare turnover ma non riescono a creare pericoli fino al 33’, quando la loro forte pressione sul portatore manda in confusione i veneti che concedono un touch nei loro 22. 

Bravi i biancoargentorossi, che impostano una serie di pick’n’go che erodono la difesa veneta fino al guizzo vincente di McCann. 

Newton non riesce ad aggiungere gli extra, ci saranno ancora 5 minuti di sofferenza. 

Anche i veneti danno fondo ai cambi ma a pressione difensiva dei fiorentini non permette loro di creare pericoli. Viene annunciato il Motm, attribuito con merito a Ross McCann, a suggello di una bellissima partita che lo ha visto sempre presente sia in attacco che in ogni punto d’incontro. 

Siamo agli sgoccioli, I Medicei si procurano l’ultimo brivido perdendo il pallone ma  è Newton a fare buona guardia e metterlo fuori. 

È finita, I Medicei espugnano Mogliano e si issano a 29 punti in classifica.

DICHIARAZIONI

«Una partita dura come ce l’aspettavamo. – ha commentato coach Presutti a fine partita – Abbiamo messo in campo un’ottima difesa e un’ottima gestione. Qualcosa di più si poteva fare, stare un po’ più attenti, ma va bene. Errori un po’ di qua e un po’ di là. È davvero una bella cosa averla vinta perché l’abbiamo fatto con fatica e con sudore e con tanta volontà per cui bravi ai ragazzi che hanno lottato e hanno meritato. Bravi. Nel confronto in mischia buono il recupero dei palloni, e Carel nel partire subito dopo il tallonaggio. Velocizzando le nostre introduzioni abbiamo tenuto testa alla loro che è una gran mischia. Nel complesso abbiamo avuto il merito di sfruttare le occasioni che ci si sono presentate. Potevamo giocare un po’ più al piede, ma si è provato a muovere la palla anche nella difficoltà. Nel secondo tempo abbiamo usato un po’ più il piede e l’unica occasione che ci si è presentata l’abbiamo sfruttata con McCann. Sono molto soddisfatto.»

Mogliano Veneto – Stadio “Maurizio Quaggia” – domenica 6 gennaio 2019

Top 12, XI giornata

Mogliano Rugby 1969 V Toscana Aeroporti I Medicei 3 – 8 (0 – 3)

Marcatoript. 29′ c.p. Newton (0-3); st. 59′ c.p. Jackman (3-3); 75′ m McCann ntr Newton (3-8);

Mogliano Rugby 1969: Guarducci; Gallimberti, Pavan (76′ Marin), Zanatta, D’Anna; Jackman, Fabi (49′ Gubana); Toai Key (73′ Carraretto), Corazzi (Cap.), Bocchi (51′ Delorenzi); Baldino, Caila; Cincotto (50′ Michelini), Ferraro, Buonfiglio (76′ Di Roberto)

all.: Cavinato, Costanzo

Toscana Aeroporti I Medicei: Biffi; McCann, Rodwell (62′ Lupini), Cerioni, Lubian; Newton, Esteki (49′ Rorato); Greef, Chianucci (49′ Boccardo), Cosi; Pierini (59′ Grobler), Minto; Battisti (65′ Romano), Giovanchelli, De Marchi (49′ Schiavon)

all: Presutti, Basson

Arb. Vedovelli (Sondrio)

AA1 Bottino (Roma); AA2 Franco (Pordenone)

Quarto Uomo: Toneatto (Udine)

Cartellini: —

Calciatori: 1\1 Jackman (Mogliano Rugby 1969); Newton 1\3 (Toscana Aeroporti I Medicei)

Note: Pomeriggio freddo ma soleggiato, terreno di gioco in discrete condizioni, circa 500 spettatori. 

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 1; I Medicei 4

Man of the match: McCann (Toscana Aeroporti I Medicei)

TOP12 – XI giornata – 6.1.19

S.S. Lazio Rugby 1927 v Valsugana Rugby Padova 22-21 (4-1)

Kawasaki Robot Calvisano v Valorugby Emilia 23-18 (4-1)

Argos Petrarca Rugby v Fiamme Oro Rugby 18-10 (4-0)

Verona Rugby v Rugby Viadana 1970 22-18 (4-1)

Lafert San Donà v FEMI-CZ Rovigo 27-59 (1-5)

Mogliano Rugby 1969 v Toscana Aeroporti I Medicei 3-8 (1-4)

Classifica: Argos Petrarca 40, Valorugby Emilia 39, FEMI-CZ Rovigo 39, Kawasaki Robot Calvisano 38, Fiamme Oro Rugby 34, Toscana Aeroporti I Medicei 29, Mogliano Rugby 1969 26, Rugby Viadana 1970 21, Lafert San Donà 19, S.S. Lazio Rugby 1927 14, Valsugana Rugby Padova, Verona Rugby 13.

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Ph. Alfio Guarise