Passo falso dell’Under 18 a Roma

I Medicei battuti dalla Capitolina nel secondo turno della fase nazionale del campionato Elite

L'ingresso in campo_foto Donatella BerniniCampionato Under 18 Elite – 2° Giornata – Fase nazionale
Unione Rugby Capitolina – Toscana Aeroporti I Medicei R.C.: 53 – 11 (p.t. 24 – 6)
Marcatori: 3′ m Capitolina nt (5-0); 10′ cp Reale (5-3); 24′ m Capitolina tr (12-3); 28′ m Capitolina nt (17-3): 33′ cp Reale (17-6); 35′ m Capitolina tr (24-6); 3’st m Capitolina nt (29-6); 17’st m Capitolina nt (34-6); 24’st m Capitolina tr (41-6); 30’st m Capitolina tr (48-6); 33’st m Capitolina nt (53-6); 35’st m Bianchi nt (53-11)
Toscana Aeroporti I Medicei R.C.: Reale (Bondi), Cocchi, D’Aliesio (Battaglia), Magnelli (Michelagnoli), Gentili, Pellegrino (Bacci), Matteoni, Bianchi, Chianucci (Picheca), Di Donna, Biagini (Cap.), Fissi (Mascalchi), Panerai (Cavaciocci), Bartolini, Mariottini
Allenatore: Peppe Sorrentino

Roma, 24 Aprile 2016 –  Trasferta decisamente impegnativa quella dei Medicei sul campo della Capitolina, squadra vincitrice del Trofeo dei Tre Mari e ben decisa a riscattare la sconfitta subita una settimana prima nel derby cittadino contro i biancocelesti laziali.
La formazione toscana scende in campo ridisegnata dal tecnico Sorrentino per sopperire all’assenza di ben quattro dei componenti il XV che la domenica precedente ha nettamente superato i Cavalieri pratesi.
In avvio di gara i Medicei si fanno sorprendere dalla pressione immediata dei padroni di casa che, approfittando di alcune incertezze difensive, rompono più di un placcaggio e vanno in meta già al terzo minuto. I toscani reagiscono e si portano nella metà campo avversaria dove possono usufruire di un calcio piazzato che l’estremo gigliato realizza per il 5 a 3.E’ questo il momento migliore dei Medicei che mettono sotto pressione i padroni di casa e sfruttando la loro indisciplina, punita con un giallo per falli ripetuti, avanzano fino alla linea dei cinque metri. L’occasione che potrebbe cambiare il verso della partita è però sprecata dai toscani per la troppa precipitazione di impattare il risultato.
Ma nel giro di pochi minuti si verificano, purtroppo per i gigliati, altri tre infortuni, a D’Aliesio, Magnelli e Reale (autore anche di un altro calcio piazzato), che decimano le file dei trequarti Medicei, mentre nello stesso tempo emerge la grande qualità dei Capitolini che chiudono l’incontro con la realizzazione di tre mete in rapida sequenza e per i toscani si fa notte fonda.
Alla ripresa del gioco i romani vanno subito a segno, mentre i biancoargentorossi soffrono le folate avversarie e tradendo l’inevitabile nervosismo incappano in ben due cartellini gialli in successione, subendo così anche la superiorità numerica dell’avversario.
La seconda frazione è quindi praticamente un monologo dei padroni di casa ma i Medicei, pure nell’evidenza di uno schiacciante passivo, hanno il merito di lottare e stringere i denti fino in fondo e sull’ultima azione, con una maul rabbiosa spinta avanti con il cuore e con le ultime energie nervose, segnano la meta della bandiera.

Elleffe – Ph.: Donatella Bernini