Sconfitti, ma grande prova de I Medicei a Calvisano

Con i campioni d’Italia primo tempo in vantaggio e calo nella ripresa

Calvisano (Brescia)  – La Toscana Aeroporti I Medicei esce sconfitta – 39 a 23 – ma a testa alta dal Pata Stadium contro la capolista e campione d’Italia Patarò Rugby Calvisano. Dopo aver chiuso il primo tempo con un sorprendente vantaggio – 14 a 16 grazie alla buona difesa profonda dei tre quarti e alla pressione degli avanti coronata con la meta di potenza del pilone Montivero – i gigliati hanno accusato il ritorno dei padroni di casa che nel secondo hanno spinto sull’acceleratore anche forti dei cambi di buon livello a disposizione.

Encomiabili i ragazzi di Presutti e Basson che hanno retto bene il confronto pur avendo subito una meta su intercetto nei primi minuti del match. Buona difesa, gli ottimi Newton e Basson dalla piazzola e il buon movimento della squadra sugli spunti dei suoi uomini più dinamici – vedi Greeff e Boccardo – sono stati i punti di forza dei fiorentini che hanno dato non pochi grattacapi al XV di Brunello.

LA CRONACA

Calcio d’invio di Basson. Brutta ricezione dei padroni di casa ed il match vero e proprio parte con un touch per I Medicei nei 22 gialloneri. Belle mani di Montivero per lanciare Schiavon ma, sul prosieguo, l’ala Susio ruba e va a segnare con una corsa indisturbata. Con la trasformazione, al 3’ il punteggio va sul 7-0: match in salita per i Medicei. La difesa molto aggressiva di Calvisano crea difficoltà ai toscani, che devono difendere un penaltouch nei propri 22. Ora è la difesa medicea ad essere aggressiva e a costringere al calcetto i gialloneri e l’azione sfuma con qualche brivido per gli ospiti. La prima mischia è per Calvisano, che ruba l’introduzione. I toscani non stanno a guardare e iniziano a creare pericoli ma il pallone viene ancora recuperato da Susio che si invola verso la meta per venire però fermato da un gran recupero di Basson, che lo porta fuori e salva la meta. L’indisciplina dei padroni di casa porta i Medicei nei 22 avversari ma il touch viene mal sfruttato e si riparte con un nuovo touch, fuori dai 22, che costringe al fallo la difesa giallonera. Al 15 ‘, Newton va alla piazzola per il 7-3. I Medicei attaccano per linee dirette, costringendo ancora al fallo Calvisano e l’arbitro richiama i calvini. Siamo al 19’ e Basson porta i toscani sul 7-6.

Un’ingenuità della difesa medicea, che lascia sguarnito un canale, costa una meta alla bandierina. Riesce anche la difficile trasformazione e al 22’ il divario cresce di nuovo, 14-6. Grandissime mani di Newton che recupera e smista in tuffo un pallone che riporta I Medicei in avanti, costringendo ancora al fallo i gialloneri. La partita è vibrante, con continui cambi di fronte. Al 25’ il penalty viene calciato in touch. Ne nasce un buon maul che viene ancora fermato fallosamente. L’arbitro manda fuori una seconda linea dei padroni di casa ed i Medicei sono in attacco, sui 5 m ed in superiorità. Ottima la gestione del maul, con Montivero che va a schiacciare di potenza. Al 28’ Newton centra i pali per il 14 a 13. I Medicei sono ben dentro il match.

Basson intercetta un pallone, lo porta avanti al piede e sembra involarsi in meta, purtroppo tradito da un rimbalzo galeotto. La meta sfuma ma i biancoargentorossi vincono il duello dei calci e risaltano in attacco. Calvisano cerca di tenere il gioco lontano dalla propria meta con il piede ma i Medicei, appoggiandosi ad una difesa molto i aggressiva, risalgono il campo e costringono i gialloneri all’ennesimo fallo. Al 36 Newton porta i toscani avanti nel punteggio, 14-16. I Medicei continuano ad attaccare: Basson va a recuperare un suo calcio e forza l’in avanti di Calvisano, che gioca il pallone in fuorigioco. Da quasi metà campo, lo stesso Basson indirizza bene il pallone che passa di un soffio sotto la traversa, il punteggio non cambia ed il primo tempo si chiude con I Medicei avanti per 16 a 14. Una prima frazione ben giocata dai ragazzi di Presutti e Basson che sono stati capaci di gestire al meglio un match che si era messo subito in salita per la meta di intercetto subita a freddo.

Secondo tempo. Cambio in prima linea per I Medicei, Ceseareo rileva Schiavon. Calvisano parte a testa bassa ed, al 43’, ottiene un calcio fuori dai 22 toscani che vale il controsorpasso, 17 a 16. Al 45’ Mattoccia va sostituire Rodwell mentre Fusco entra per Esteki e Cosi per Chianucci. Un’ingenua ostruzione su un calcio del neoentrato Fusco riporta Calvisano nei 22 toscani con un touch. L’arbitro ravvisa un fallo de I Medicei nel maul ed il calcio viene convertito in mischia. La meta arriva al 50’, dopo che i Medicei avevano rallentato l’azione di Calvisano. Con la trasformazione si va sul 24 a 16. Prodezza di Basson che recupera un penalty destinato ad uscire sui 5 m biancoargentorossi e allontana al piede. È ancora un‘ingenuità difensiva, stavolta di Cesareo, a riportare Calvisano sui 5 m medicei. Il touch viene ben giocato, il n°8 Zdrilich va in percussione, viene fermato ma Rimpelli è pronto a raccogliere e schiacciare per il 29 a 16, la trasformazione non riesce. Maran deve uscire e viene rimpazzato da Brancoli in seconda linea. Al 61’ entra Corbetta per Montivero. Mattoccia ruba un buon pallone ed innesca l’azione offensiva de I Medicei, che vengono fermati irregolarmente. Touch a cavallo della linea dei 22 m calvini, purtroppo mal giocato. La difesa medicea lavora bene e riesce a recuperare il possesso, Greeff sfonda la linea dei calvini, lancia Fusco che smista a Boccardo che schiaccia. Con la trasformazione di Basson, al 69’ si va sul 29 a 23. Calvisano immette forze fresche, ben quattro i cambi, per tentare di chiudere il match, mentre Taddei rileva McCann. Un crollo in mischia de I Medicei, al 73’ manda alla piazzola un Calvisano evidentemente preoccupato di trovarsi I Medicei troppo vicini nel punteggio: il calcio centra i pali e si va sul 32 a 23. La mischia medicea ora subisce la forza di quella dei padroni di casa che, a tempo scaduto, vanno a segnare la meta che chiude il match sul 39 a 23, una vittoria più sofferta di quello che dica il punteggio. A conti fatti, due delle mete dei gialloneri nel secondo tempo, sono nate da falli ingenui de I Medicei.

Calvisano (Bs), PATAStadium – Sabato 6 gennaio

Eccellenza, X giornata

PATARÒ CALVISANO vs TOSCANA AEROPORTI I MEDICEI 39 – 23 (14-16)

Marcatori: p.t. 2′ m Susio tr Novillo (7-0), 16′ cp Newton (7-3), 19′ cp Basson (7-6), 21′ m Paz tr Novillo (14-6), 28′ m Montivero tr Newton (14-13), 37′ cp Newton (14-16); s.t. 43′ cp Novillo (17-16), 51′ m Paz tr Novillo (24-16), 56′ m Rimpelli (29-16), 68′ m Boccardo tr Basson (29-23), 73′ cp Mortali (32-23), 80′ m Venditti tr Mortali (39-23).

Patarò Calvisano: Chiesa (c); Balocchi, Paz, Mortali, Susio (70′ Bruno); Novillo (65′ De Santis), Semenzato (74′ Consoli); Zdrilich (60′ Zanetti), Archetti, Martani (79′ Tuivaiti); Venditti, D’Onofrio; Leso (70′ Biancotti), Giovanchelli (60′ Morelli), Rimpelli (70′ Cafaro).

All. Brunello

Toscana Aeroporti I Medicei: Basson; Lubian, Rodwell (45′ Mattoccia), McCann (65′ Taddei), Morsellino; Newton, Esteki (45′ Fusco); Greeff, Boccardo, Chianucci (45′ Cosi); Maran (55′ Brancoli), Cemicetti; Schiavon (41′ Cesareo), Baruffaldi, Montivero (61′ Corbetta).

All. Presutti, Basson

Arb. Schipani (Benevento)

AA1 Boaretto (Rovigo), AA2 Bertelli (Brescia)

Quarto uomo: Pulpo (Brescia)

Cartellini: 28′ giallo D’Onofrio (Patarò Calvisano)

Calciatori: Novillo 4/5 (Patarò Calvisano), Mortali 2/2 (Patarò Calvisano), Newton 3/3 (Toscana Aeroporti I Medicei), Basson 2/3 (Toscana Aeroporti I Medicei)

Note: giornata fredda e piovosa, campo in buone condizioni, circa 800 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Patarò Calvisano 5 – Toscana Aeroporti I Medicei 0

Man of the Match: Michele Mortali (Patarò Calvisano)

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Ph. Donatella Bernini