Coppa Italia: con il Viadana è un 19 a 19

Partenza in salita, poi la rimonta gigliata non va oltre il pareggio

Un momento del match

Firenze – La Toscana Aeroporti I Medicei non è andata oltre il 19 a 19 con il Viadana Rugby 1970 nella 5a e penultima giornata della Coppa Italia. Due punti per entrambe le squadre, dissolutori delle ultime possibilità fiorentine di qualificazione alla finale, ma sufficienti ai gialloneri per candidarsi come pretendenti in sede dello scontro diretto con il Valorugby in programma nell’ultimo turno della competizione. Il rammarico mediceo di aver sprecato molto in un match alla portata è mitigato dalla bella reazione di squadra dimostrata dai biancoargentorossi nel secondo tempo.

Il XV di Presutti e Basson, sebbene partito con le migliori intenzioni – con in evidenza il solito Cosi oggi capitano e a terza centro e uno Zileri arrembante – nelle prime fasi di gioco ha sofferto la determinazione degli ospiti. I suoi tentativi offensivi si sono scontrati con troppe disattenzioni che a fronte delle tre mete subite lo hanno lasciato praticamente al palo fino a 10’ alla chiusura del primo tempo. A suonare la carica è stato Lupini, nominato Ruffino man of the match, che fatto suo un calcio nel box chiuso di Esteki, è volato realizzando la meta cha ha dato il via alla rimonta gigliata. Bel secondo tempo con il Viadana messo all’angolo e i fiorentini impegnati in un recupero che le mete di Cornelli e poi di un Grobler in crescendo hanno portato a compimento fino al pari finale.

CRONACA

Viadana scende a Firenze con l’obbiettivo di vincere e conquistare la finale della Coppia Italia. L’inizio dei gialloneri è veemente. Già al primo minuto cercano con un penaltouch di sorprendere la difesa medicea. ll pallone viene prima perso poi riconquistato dai viadanesi, che ottengono anche un calcio sui cinque metri medicei. Tupou lo batte velocemente e sorprende la difesa, riuscendo a schiacciare in meta. Ormson trasforma, al 4’ è 0-7. I Medicei tentano di organizzarsi ma la reazione è confusa e qualche fallo concesso con leggerezza permette agli ospiti di risalire il campo. Siamo al 10’, I Medicei tentano di affacciarsi nel campo viadanese affidandosi al piede. Un attacco promettente viene sprecato per eccesso di precipitazione e sul contropiede è ancora Viadana a segnare con Ormson. Non riesce la trasformazione, al 15’ è 0-12. La difesa aggressiva di Viadana fa sì che il pallino del gioco resti nelle sue mani. La terza meta degli ospiti, messa a segno da Silva, nasce da un’iniziativa di Devodier che entra in profondità nel campo biancoargentorosso ed ottiene un penaltouch che lancia il drive vincente. I Medicei ‘battono un colpo’ al 27 con Lupini, abilissimo al leggere la situazione e a impossessarsi in velocità di un pallone calciato alto, scatenandosi in una galoppata che lo porta a schiacciare in meta. Newton trasforma per il 7 a 19. I Medicei sono ancora pasticcioni su un touch sui 5 m viadanesi ma ora sembrano aver trovato più continuità e si mantengono nei 22 m degli ospiti. Una serie di piccoli errori però rovina quanto di buono era stato costruito. Siamo alle battute finali di un primo tempo che ha visto un Viadana molto determinato mantenere per lunghe fasi il controllo del gioco.

Si riparte con Schiavon al posto di Zileri e con I Medicei subito a sfruttare un errore degli ospiti e a giocare una mischia dentro i 22 avversari. Vinta bene la mischia, il pallone viaggia veloce fino al lato opposto del fronte d’attacco dove Cornelli trova il varco per schiacciare. Newton non trasforma, è 12-19. Sono però ancora i calci concessi a permettere a Viadana di risalire il campo. I gialloneri cercano la quarta meta e provano a fiaccare la resistenza della difesa fiorentina, che non arretra di un passo e allontana il pericolo. Entrano Boccardo e Pierini per Cosi e Cemicetti e Battisti per Montivero. Esteki spezza lunghi minuti di assedio viadanese con un grillotalpa da manuale e riporta con Cornelli il gioco in campo giallonero. Un fallo però ricaccia indietro I Medicei ma il lavoro della difesa è ora impeccabile e Viadana non riesce ad entrare più con la stessa facilità nel campo fiorentino. La partita è combattuta ed i biancoargentorossi costruiscono molte occasioni vanificate però da un touch che funziona ad intermittenza. Siamo al 70’ ed I Medicei giocano nei 22 viadanesi. Con una lunga serie di attacchi vicini al punto d’incontro spezzano la linea giallonera e Grobler è bravo a sfondare la linea giallonera. Newton aggiunge la trasformazione per il 19 pari. Si gioca sui nervi, Viadana cerca di superare la difesa fiorentina che è salita sugli scudi e non concede spazi. Socca l’ottantesimo, Ormson calcia fuori ed il match, iniziato in salita per Firenze, si chiude con un pareggio che lascia un po’ di rammarico tra i biancoargentorossi per la quantità di buone occasioni non sfruttate. Complimenti comunque ai fiorentini che hanno saputo raddrizzare un match che si era messo in salita nella prima parte del primo tempo.

INTERVISTA A COACH PRESUTTI A FINE GARA di Stefano Bartoloni

Pasquale Presutti, al netto del 19 pari e di qualche errore di troppo una prestazione positiva di questi Medicei.

Sì per com’è finita la partita, per quello che abbiamo fatto nel secondo tempo, sicuramente. Diciamo che nel primo quarto d’ora, venti minuti abbiamo concesso troppo. Qualche svarione e perdite di possesso alle quali dovevamo stare più attenti. Abbiamo subito due mete nel giro di quattro o cinque minuti, troppe… però poi la partita l’abbiamo ripresa.

Ricordiamo che siamo partiti con la rimonta sul 19 a zero per il Viadana è stata una bella impresa.

È stato bello il secondo tempo. Avevamo voglia. Ho parlato con i ragazzi nell’intervallo era importante segnare prima noi alla ripresa della partita e così è stato e siamo tornati in corsa. Sul 19 a 12 abbiamo giocato un po’ più tranquilli commettendo però in possesso palla errori che andando avitati e che dobbiamo sicuramente limare. 

L’intervallo deve essere stato interessante la prossima volta verremo con il microfono a sentirti dopo tre mete.

Non è che dico cose chissà che, faccio duo tre piccole raccomandazioni…

Però sono entrati molto motivati con la meta di Cornelli dopo pochi minuti.

È stata bella e ci ha rimesso veramente in carreggiata.

Ora a Roma sarà una partita interlocutoria, le speranze sono svanite anche se erano poche anche prima.

Erano poche anche perché noi abbiamo optato sul dare spazio un po’ a tutti senza guardare al risultato. Abbiamo dei giocatori che secondo me visti anche oggi accusano abbastanza stanchezza e sicuramente non giocheranno a Roma al di là di quello che può essere il risultato. A questo punto a noi interessa fare nella maniera migliore le prime tre partite alla ripresa del campionato contro Valorugby, Calvisano e Fiamme Oro con gli uomini senza acciacchi o cose varie. 

Guardando al girone d’andata sono state sconfitte tutto è un po’ da ricordare. Valorugby e Fiamme Oro di poco Calvisano dopo 50 minuti in vantaggio poi una disfatta che forse è stata l’unico punteggio passivo di questo girone di andata.

Diciamo però che ogni partita fa storia a sé. Noi abbiamo voglia di ben figurare di fare bene abbiamo fatto un ottimo girone d’andata e speriamo di fare altrettanto nel girone di ritorno.

Firenze, Ruffino Stadium “Mario Lodigiani” – Sabato 12 gennaio 2019

COPPA ITALIA, V GIORNATA

Toscana Aeroporti I Medicei v Rugby Viadana 1970   19-19   (7–19)

Marcatori: p.t.  3’ m Tupou tr Ormson (0-7); 14’ m Ormson (0-12); 24’ m Silva tr Ormson (0-19); 27’ m Lupini tr. Newton (7-19) s.t. 41’ m Cornelli (12-19); 75’ m Grobler tr Newton (19-19);

Toscana Aeroporti I Medicei: Cornelli; Mattoccia, Lupini, Rodwell, Lubian; Newton, Esteki; Cosi (cap.), Chianucci (47’ Boccardo), Brancoli; Cemicetti (47’ Pierini), Grobler; Montivero (56’ Battisti), Broglia (70’ Giovanchelli), Zileri (41’ Schiavon)

All. Presutti, Basson

Rugby Viadana 1970: Apperley; Menon, Pavan (70’ Giovannini), Ormson (cap.), Spinelli; Di Marco, Gregorio (63’ Bacchi); Tupou (70’ Wagenpfeil), Moreschi, Ghigo; Chiappini, Devodier (60’ Gelati); Garfagnoli (53’ Brandolini), Silva (66’ Ribaldi), Denti Ant. (70’ Balboni)

All. Frati

Arb. Federico Boraso (Rovigo) 

AA1 Riccardo Angelucci (Livorno), AA2 Andrea Laurenti (Bologna) 

Quarto Uomo: Marco Borraccetti (Forlì)

Cartellini: –

Calciatori: Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 2/3; Ormson (Rugby Viadana 1970) 2/3

Note: giornata fredda e soleggiata, con circa 8 gradi e vento assente, terreno in buone condizioni. Presenti 300 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 2; Rugby Viadana 1970 2

Ruffino Man of the Match: Gino Lupini (Toscana Aeroporti I Medicei)

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Stefano Bartoloni – Ph. Donatella Bernini