Prima vittoria della stagione per la Toscana Aeroporti I Medicei

Cuore e spettacolo a Colorno

Colorno – Alla quinta di Peroni TOP12 è arrivata l’attesissima prima vittoria stagionale per la Toscana Aeroporti I Medicei. Un pesante 10 a 46 in trasferta sull’HBS Colorno che nei numeri rende merito all’attitudine con cui i ragazzi di Presutti e Basson hanno affrontato questo delicato scontro diretto per risollevarsi dalle posizioni difficili della classifica. Belle azioni dinamiche e difesa monster – vedi i vari Greef, Menon, Schiavon e De Marchi – sono le armi che sin dai primi minuti di gioco hanno condizionato gli avversari e permesso una progressione nell’arco degli 80 minuti che ha portato ai 5 punti importantissimi per la classifica.

Dall’uno-due messo a segno nei minuti iniziali, meta del mobilissimo terza linea Boccardo su una pregevole progressione innescata dal n°9 Rorato e break del centro Rodwell con volata di 30 metri, i gigliati il merito di aver contenuto la reazione degli avversari. Pragmatici, con il solito Newton implacabile dalla piazzola, hanno difeso ordinati e in avanzamento, retto in mischia ordinata – bene Marin e Battisti contro degli scomodissimi diretti avversari –  ottimamente coperto la profondità e rilanciato dalle insidie portate da Mantelli con gli ottimi Tuculet e Biffi. Poco i fiorentini hanno concesso ai colornesi, che non sono andati oltre la meta di Raffaele, prima di riprendere definitivamente le redini dell’incontro.

Con la seconda meta di Rodwell – designato Peroni POM – quella dell’ala Mattoccia – ottimo anche in fase difensiva – e la doppietta del devastante numero 8 Greef, I Medicei hanno mostrato un repertorio completo di belle azioni. Un gioco a tratti spettacolare supportato dall’opera dell’intero XXIII gigliato che a fianco delle colonne come capitan Maran vede affermarsi sempre di più elementi emergenti come Zileri e Broglia.

CRONACA

Le squadre iniziano con cautela, la posta in gioco è alta. Al 5’ Halvorsen sembra sfondare ma, sul placcaggio, commette in avanti. Ripartono i Medicei, Rorato trova, lui sì, il varco giusto, gioca un bel dentro fuori, Tuculet aggiunge tutta la sua velocità poi scarica su Boccardo che vola in meta. Newton aggiunge gli extra. Al 7’ è 0-7. Dopo un minuto, un touch ridotto ben giocato dai fiorentini sorprende Colorno: la palla arriva a Rodwell che porta in meta pallone e estremo colornese. Con la trasformazione di Newton, all’11’ è 0-14.Colorno accusa i colpi, un errore in un calcio dal box dà a I Medicei una buona piattaforma in attacco e, al 14’, Newton può piazzare per lo 0-17. Sulla ripartenza I Medicei liberano ma commettono un fallo di fuorigioco. Mantelli gioca veloce e De Marchi viene giudicato colpevole di un placcaggio alto e mandato fuori per 10’. Colorno va a giocare nei 5 m dei Medicei. Dopo diversi tentativi ben controllati dalla difesa, Raffaele vede un buco vicino al raggruppamento e segna. Mantelli al 20’ trasforma per il 7-17. Colorno cerca di attaccare, commette qualche fallo di troppo e permette a I Medicei di tornare in attacco. Al 24’ un nuovo fallo dei padroni di casa manda Newton alla piazzola. È 7-20, mentre rientra De Marchi. Newton 4/4, 10 punti per lui finora. La difesa Toscana sembra in grado di controllare finché Halvorsen trova un intervallo. Con un po’ di affanno la difesa recupera forzando l’in avanti. Stavolta il pacchetto colornese imposta una bella spinta e, dal calcio, Mantelli trova un touch sui 5 m toscani. Il maul però è sterile e I Medicei forzano il turnover su Tuilagi, al 33’. Problemi in mischia per i fiorentini, però, e Mantelli sceglie di piazzare per il 10-20. Pasticcio sul rinvio e Colorno concede un calcio sui propri 22. Il maul mediceo avanza ma, ai 5 m, perde il pallone e Colorno si salva da una meta soltanto da schiacciare, al 36’. Peccato per l’occasione sfumata ma Colorno mostra diverse incertezze. Sulla mischia, dopo 2 reset, I Medicei ottengono un calcio diretto. Stavolta Newton non trova i pali ed il primo tempo si chiude sul 10-20.

Si riparte con un Colorno proiettato a cercare una segnatura, muovendo tanto il pallone ma senza avanzare, fino a commettere l’in avanti che al 5’ determina la prima mischia. Sono tanti, gli in avanti provocati da un campo in buone condizioni ma fradicio. Continuano i problemi per la mischia medicea, con Presutti che interviene cambiando tutta la prima linea. Il touch invece lavora bene e recupera tanti palloni. Con un bel placcaggio di Mattoccia i fiorentini tornano a giocare nel campo colornese. Si riparte al 10’ con una mischia sui 22 dei padroni di casa. Entra Signore. Bel recupero di Greeff che dà a Newton per un touch sui 5 m del Colorno. I fiorentini rubano anche il touch e tentano di bucare sul raggruppamento, poi cambiano fronte con Tuculet e di nuovo verso Newton che lancia Rodwell per la meta, la seconda personale, al 58’. Newton aggiunge la trasformazione, è 10-27. Entra Esteki. Un fallo in attacco restituisce il possesso ai padroni di casa. Il touch fiorentino colpisce ancora e I Medicei sembrano volare in meta con Biffi che scivola sul campo fradicio. La palla viene mantenuta e arriva a Menon che scarica su Mattoccia per la quarta meta, quella del bonus. Non arriva la piazzola e, pressato da arbitro e cronometro, Newton non trova i pali. Al 26’ è 10-32. La difesa dei fiorentini è davvero ispirata e blocca sul nascere le iniziative dei padroni di casa. Ottima iniziativa di Tuculet che recupera un pallone a centro campo e mette a sedere meta difesa colornese. Riacciuffato a mezzo metro dalla meta mantiene il possesso ma, su un pick-and-go, il pallone scivola avanti. Siamo al 32’: Rodwell viene proclamato Peroni Player of the Match. Appoggiandosi ad un ottimo touch I Medicei continuano ad attaccare con determinazione e trovano la quinta meta con Greeff. Newton non trema e porta i fiorentini al 10-39. Entrano anche Panetti e Bientinesi. Nel Colorno entra Borsi, che ha giocato in passato a Firenze. La difesa fiorentina continua a non concedere niente: all’83’, dall’ennesimo pallone recuperato da Broglia e passato da tante mani, Greeff va a segnare ancora. Il neo entrato Bientinesi aggiunge i due punti ed il match si chiude su un 10-46 che fotografa nitidamente quanto visto in campo.

INTERVISTA AI COACH PASQUALE PRESUTTI E STEFAN BASSON di Stefano Bartoloni

Una grande partita de I Medicei in parte, in piccola parte (ironico, n.d.r.) anche merito vostro.

P.P. – Ho detto tra primo e secondo tempo ai ragazzi che le gioie vanno divise in 23 mentre le brutte figure, ed ho usato un altro termine, si dividono in 28 compreso staff tecnico e preparatori atletici. La partita di oggi ci dà una spinta necessaria per essere meno tristi ed è un po’ più allegri e seguitare a lavorare bene. Non è che fino adesso non l’abbiamo fatto, anche nelle sconfitte abbiamo sempre cercato di lavorare al meglio. Però devo essere coerente e cosciente che la partita di oggi ci dà una spinta a lavorare ancora di più.

Tante belle combinazioni dei trequarti, la prima meta è stata forse il fiore all’occhiello.

S.B. – Io sono contentissimo nelle ultime due settimane ci siamo allenati tanto. Io e Pasquale abbiamo poi spinto il gruppo. Il lavoro paga e io sono molto molto contento adesso.

Ed ora inizia il campionato dei Medicei che anche se abbiamo ancora delle partite dure, il filotto iniziale che già da agosto era un po’ uno spauracchio intanto è superato e ora comincia un campionato normale per noi

P.P. – Io mi sono lamentato all’inizio. Capisco che dobbiamo incontrare tutti ma in questo periodo abbiamo avuto pochissimo respiro. Le partite alla nostra portata le giochiamo tutte fuori casa. Bisogna essere bravi ad affrontare questo periodo e soprattutto tenere i ragazzi sereni, non abbattersi nelle sconfitte e non esaltarsi troppo dalla partita di oggi. Siamo contenti e felici da domani altra musica ed altro lavoro.

E adesso ci attende la partita con il Rovigo. Un altro derby del cuore per te Stefan.

P.P. Devo dare un’anteprima, lo tesseriamo in settimana e giocherà con Rovigo (ride, n.d.r.). S.B. – No io adesso gioco con i vecchi (ride, n.d.r.). Sono in partenza per Dubai dove giocherò il prossimo weekend in un torneo over 35.

Colorno, HBS Rugby Stadium – Sabato 30 Novembre 2019

Peroni TOP12 – V Giornata di andata 

HBS Colorno v Toscana Aeroporti I Medicei 10-46 (10-20)

Marcatori: p.t. 7’ m. Boccardo tr. Newton (0-7); 10’ m. Rodwell tr. Newton (0-14); 15’ cp. Newton (0-17); 20’ m. Raffaele tr. Mantelli (7-17); 27’ cp. Newton (7-20); 35’ cp. Mantelli (10-20); s.t.  58’ m. Rodwell tr. Newton (10-27); 62’ m. Mattoccia (10-32); 75’ m. Greef tr. Newton (10-39); 80’ m. Greef tr. Bientinesi (10-46)

HBS Colorno: Lucchin (66’ Ceresini); Chibalie (66’ Silva F.), Bettin, Afamasaga; Pasini; Mantelli, Raffaele; Halvorsen (76’ Borsi); Sarto (Cap.), Tuilagi (59’ Modoni); Da Lisca (59’ Ciotoli), Cicchinelli; Alvarado (66’ Fiume), Silva M. (54’ Baruffaldi), Gemma (70’ Singh)

All. Prestera, De Marigny

Toscana Aeroporti I Medicei: Tuculet; Mattoccia, Menon (77’ Panetti), Rodwell, Biffi; Newton (77’ Bientinesi), Rorato (62’ Esteki); Greef; Boccardo, Venco (49’ Brancoli); Maran (Cap.), Chiappini (54’ Signore); Marin (49’ Battisti), Schiavon (49’ Broglia), De Marchi (49’ Zileri)

All. Presutti, Basson

Arb. Emanuele Tomò (Roma)

AA1 Andrea Spadoni (Padova); AA2 Matteo Locatelli (Bergamo)

Quarto Uomo: Andrea Pretoriani (Milano)

Cartellini: al 16’ giallo a De Marchi (Toscana Aeroporti I Medicei)

Calciatori: Mantelli (HBS Colorno) 2/2; Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 6/8; Bientinesi (Toscana Aeroporti I Medicei) 1/1;

Note: nuvoloso 8°; campo in ottime condizioni; circa 250 spettatori.

Punti conquistati in classifica: HBS Colorno 0; Toscana Aeroporti I Medicei 5

Peroni Player of the Match: Sebastian Rodwell (Toscana Aeroporti I Medicei)

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Stefano Bartoloni – Ph. Cristina Marconcini per FirenzeViolaSupersport