Toscana Aeroporti I Medicei vince con la Pro Recco e chiude la regular season in testa alla classifica

Nel girone 2 si impone Verona su Colorno che diventa l’avversaria da battere della semifinale playoff di domenica prossima

Firenze – La Toscana Aeroporti I Medicei, già matematicamente qualificata ai play off, chiude la stagione regolare 2016/2017 con una netta vittoria sulla Pro Recco per 30 a 0 nel 10° e ultimo turno della Poule Promozione. Gigliati si mantengono primi in classifica e quindi per la semifinale – con gara di andata e ritorno – si riservano il diritto di giocare al Ruffino Stadium Mario Lodigiani il secondo scontro diretto del prossimo 14 maggio. Semifinale di andata in trasferta domenica prossima 7 maggio a Verona contro la locale Verona Rugby, seconda della poule promozione 2 che l’ha spuntata nello scontro a distanza sul Colorno grazie alla vittoria con il bonus offensivo sulla Rugby Brescia e alla sconfitta degli emiliani contro la Valsugana Rugby  negli ultimi minuti di gioco.

Il commento del match contro la Pro Recco, squadra di primo rango che negli ultimi quattro anni di Serie A ha collezionato quattro semifinali e due finali per la promozione in Eccellenza, si può esemplificare attraverso una rassegna di ottime cose fatte vedere dalla formazione di Presutti e Martin. Le qualità espresse in campo sono tante e ben distribuite e se pur rischiando di non rendere il giusto merito a tutti vanno per forza ricordati i due giocatori premiati dai giornalisti presenti. Da una parte il giovanissimo pilone CesareoRuffino Man of the Match – portabandiera del grande lavoro in mischia dinamica e statica di tutta la prima linea, e dall’altra il centro CerioniPlaccatore del Match – che ha incarnato la partita di sacrificio in difesa di tutta la linea di trequarti. Per il resto le iniziative in attacco dei vari Newton, Boccardo, Rodwell meritano veramente di essere ammirate dal vivo.

Le dichiarazione del DoR Presutti raccolte da Stefano Bartoloni a fine gara:

Pasquale Presutti, missione compiuta: primo posto, playoff e ancora una bella prestazione de I Medicei.

Sì. Quello che oggi ci fa molto più contenti è la maniera in cui siamo stati in campo, come abbiamo affrontato la partita, abbiamo commesso pochi errori. Abbiamo raggiunto l’obbiettivo che ci eravamo prefisso, per cui complimenti a tutti, alla società, ai ragazzi. Andiamo avanti e vediamo quello che ci riserva il futuro.

Oggi, come sempre, abbiamo visto la voglia di giocare di questi ragazzi. In telecronaca abbiamo commentato anche la loro lucidità. Sui palloni vaganti, Maran…, c’era sempre qualcuno pronto, lucido dove c’era bisogno. E non hanno sprecato niente.

Devo dire che si ragiona di più, si sta più attenti. Ci si conosce di più e la comunicazione, il dialogo con i ragazzi, è sicuramente migliorata. Se stiamo in campo così, i giocatori sono i primi a divertirsi.

E forse anche la preparazione fisica. Per essere lucidi dopo 60 minuti di questo rugby, bisogna essere ben preparati.

Abbiamo un ottimo preparatore atletico, Aidin Rustai, che  lavora con molta coscienza ed è molto bravo. Ce lo teniamo stretto e ringraziamo anche lui, perché il lavoro fatto fino adesso è molto buono.

E domenica trasferta. Ancora non sappiamo se Verona o Colorno (poi si saprà che sarà Verona, ndr). Tu mi dirai che per te è uguale.

Noi dobbiamo affrontarle e stare attenti noi. Adesso si entra in una fase diversa dalle altre, dove bisogna star tutti bene e c’è bisogno di un po’ di fortuna. Però sono sempre del parere ‘aiutati che Dio ti aiuta’, per cui bisogna stare molto attenti.

Comunque, un bel biglietto da visita, trenta punti ad un Recco che è venuto qui con la squadra titolare…

Penso che è venuto con un’ottima squadra, per giocare la sua partita. Partita che era scesa leggermente di interesse e poteva costare solo a noi. Recco aveva voglia di vincere e finire il campionato nella maniera migliore. Anche noi volevamo questo.

LA CRONACA:

Ospiti in vantaggio negli scontri diretti stagionali e a giudicare dalla formazione messa in campo, il Recco sembra esser arrivato a Firenze con l’intenzione di fare la sua partita. Da parte loro, I Medicei, arrivano al match intenzionati a difendere la prima posizione in classifica, importante per determinare gli accoppiamenti delle semifinali. Gli ingredienti per un match di livello ci sono tutti. Il match inizia con un fallo dei recchelini, ed il gioco si sposta subito nel loro campo. Recco insiste con i falli ed al 2’ Newton è già alla piazzola, 3-0. Difesa aggressiva di Recco, voglia di muovere il pallone per Firenze ma quando Recco attacca i fiorentini rispondono per le rime. Si combatte prevalentemente nella parte centrale del campo. Placcaggio alto di Recco, cartellino giallo, e subito I Medicei lanciano un attacco profondo. Da touch il pallone viaggia fino al lato opposto alle mani di Rodwell, che schiaccia. Defilata la trasformazione, che non riesce, 8-0. Recco accusa il colpo, viene fuori un po’ di nervosismo. La mischia dei Medicei però non demorde, e continua a metter sotto i recchelini, che si salvano irregolarmente e subiscono un nuovo cartellino, stavolta a Bedochi. I Medicei non perdonano e vanno in meta con Lubian. Con la trasformazione di Newton si va sul 15 a 0 al 25’. Un po’ di accademia, stavolta, da parte dei Medicei sciupa un’ottima iniziativa nata da un preciso calcio passaggio di Newton. Si naviga verso il 30’ ed il gioco resta stabilmente in campo recchelino. In ottima evidenza Cesareo, che attacca la linea a crea la piattaforma per il calcio passaggio con cui Newton lancia Cerioni. Con la trasformazione dello stesso Newton il punteggio va sul 22 a 0. Al 35’ Broglia riceve un giallo per un placcaggio alto, involontario, su Villagra. Si affacciano in campo mediceo i recchelini che tentano così di muovere il tabellino. Niente da fare: I Medicei rubano palla e solo un passaggio in avanti nega la meta sul contrattacco. Sostituzione temporanea tra i Medicei, è Fanelli a fare il suo ingresso in campo al posto di Meyer per il periodo dell’espulsione di Broglia. L’ultima offensiva di Recco si spenge per iniziativa di Newton che strappa il pallone all’attaccante recchelino.

Recco ancora vivo ad inizio di secondo tempo, cerca di spostare in avanti il baricentro sfruttando i minuti di superiorità. Senza affanni I Medicei recuperano l’ovale e si torna a metà campo. La palla resta un poco di più nelle mani di Recco ma senza che venga costruito niente. Anzi, appena riconquistato il pallone sono I Medicei a dare spettacolo, con bel movimento. Al 15’ scontro aereo tra Lubian e Agniel, che resta a terra ma fortunatamente si rialza tra gli applausi del pubblico. Il gioco nel secondo tempo è più frammentato. Partono i cambi  e le forze fresche giovano ai Medicei che al 30’ trovano la meta del bonus con Bottacci. A Reale non riesce la difficile trasformazione e si va su 27 a 0. I Medicei insistono nella loro spinta ma non riescono a trovare altre mete. Un piazzato di Reale arrotonda il punteggio sul 30 a 0 che sancisce il passaggio di consegne alle semifinali tra Recco e I Medicei.

Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 30 aprile 2017

Toscana Aeroporti I Medicei v Pro Recco Rugby 30 – 0   (22-0)

Marcatori: p.t. 3’ cp Newton (I Medicei) 3-0, 15’ m Rodwell (I Medicei) nt 8-0, 24’ m Lubian (I Medicei) tr Newton 15-0, 30’ m Cerioni (I Medicei) tr Newton 22-0; s.t. 30’ m Bottacci (I Medicei) nt 27-0, 39’ cp Reale (I Medicei) 30-0,

Toscana Aeroporti I Medicei: 23 Santillo, 14 Lubian, 13 Rodwell (24’ st Rios), , 12 Cerioni, 11 Citi (7’ st Reale), 10 Newton (28’ st Taddei), 9 Apperley, 8 Bottacci, 7 Boccardo (28’ st Savia), 6 Meyer, 5 Ippolito (c)(19’ st Cemicetti), 4 Maran, 3 Battisti (35’ st Casini), 2 Broglia (22’ st Fanelli), 1 Cesareo (27’ st Zileri).

All. Presutti, Martin.

Pro Recco Rubgy: 15 Gaggero, 14 Cinquemani (30’ st Ferrari), 13 Torchia, 12 Panetti, 11 Neri (10’ st Romano), 10 Agniel (c), 9 Villagra (1’ st Di Tota), 8 Lamanna, 7  Barisone (15’ st Rosa), 6 Monfrino (10’ st Biggi), 5 Metaliaj, 4 Ciotoli , 3 Di Valentino (1’ st Corbetta), 2 Noto (15’ st Actis), 1 Bedocchi (25’ st Nese).

All. Galli, Villagra.

Arb. Sig. Tomò

Cartellini: 13’ p.t. giallo Neri (Recco), 22’ giallo Bedocchi (Recco), 35’ giallo Broglia (I Medicei).

Calciatori:  Newton (I Medicei) 3/4, Reale (I Medicei) 1/2.

Note: pomeriggio di sole con circa 20 gradi. Campo in buone condizioni. Circa 1400 spettatori presenti

Ruffino Man of the Match: Cesareo (I Medicei)

Placcatore del Match: Cerioni (I Medicei)

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 5; Pro Recco Rugby 0.

Gli altri incontri:

Benevento – Primavera: 42 – 41 (5-2)

L’Aquila – Accademia N. I. Francescato: 24 – 28 (1-5)

La classifica:

Toscana Aeroporti I Medicei 41

L’Aquila 35

Accademia N. I. Francescato 28

Pro Recco 27

Benevento 16

Primavera 2

Jacopo Gramigni – Gianni Savia – Stefano Bartoloni – Beppe D’Andrea – Ph. Donatella Bernini